Attualità

Le 11 aree per il trasbordo dei rifiuti di Roma

neXt quotidiano|

emergenza rifiuti roma

Ci sono anche undici aree d’emergenza per il trasbordo dei rifiuti a Roma, ovvero  spazi utili a «distribuire sull’intero territorio cittadino ed in grado di disporre di quantitativi di “riserva”, utilizzabili nell’eventualità di indisponibilità momentanea di alcuni siti».  I siti si trovano in via S. Vinci nel XIV Municipio, in via Piolti de’ Bianchi nel XIII Municipio, a Tor Di Valle nell’XI municipio, a Tor dei Cenci e in via Laurentina nel IX Municipio, a viale Gemona del Friuli nel XC Municipio, nell’area GRA Roma-Firenze nel III Municipio, a Ponte Mammolo nel IV, in piazzale Pino Pascali nel V, nel parcheggio di via Anagnina e in via Schiavonetti nel VII.

Le riserve infatti altro non sono che l’aumento di capacità del fabbisogno quotidiano che serviranno «nel caso di indisponibilità o manutenzione di un sito impiantistico o di trasbordo». La relazione con il masterplan dei siti di trasbordo è stata inviata a tutti i municipi perché formalizzino le loro osservazioni entro il 22 luglio. Solo una formalità perché il giorno successivo Raggi inizierà il pellegrinaggio nei municipi per annunciare ufficialmente l’inizio delle attività.

aree di trasbordo rifiuti roma
Le undici aree per il trasbordo dei rifiuti di Roma (Il Messaggero, 18 luglio 2019)

Fino al 31 luglio è previsto il trasbordo presso Saxa Rubra con solo 40 tonnellate, l’attivazione di una linea di trasbordo per 100 tonnellate al giorno nell’area via Laurentina, dove è già attivo il trasbordo della frazione organica e un primo aumento (in funzione di “riserva”) di 160 tonnellate al giorno dei conferimenti già attivi nel sito di trasferenza Porcarelli.

Leggi anche: Il ruolo di Vannucci e Meranda nell’inchiesta sui rubli alla Lega