Cultura e scienze

Il record di 100 e lode all’esame di maturità

5 stelle maturità

I risultati resi noti ieri dal ministero della Pubblica Istruzione sull’esame di maturità 2018 confermano una tendenza in atto ormai da molti anni: la Puglia, con 1.066 lodi, è la regione più titolata d’Italia. La Calabria, che ha un diplomato ogni dieci uscito con il cento o il cento e lode, è la prima nella somma dei due voti più alti. Il Sud domina nell’ultimo esame di Stato scolastico: 860 lodi la Campania, seconda, 530 la Sicilia quarta. Il Meridione prende con le sue isole la metà esatta delle citazioni, 6004: un nuovo primato visto che sono 510 in più dell’anno scorso. La Lombardia ha meno della metà delle lodi della Puglia. È così dal 2007-2008, anno scolastico che introdusse il cento con lode.

100 e lode maturità record
Il record di 100 e lode all’esame di maturità (La Repubblica, 22 luglio 2018)

Le ragazze e i ragazzi con un voto fra 91 e 99 sono il 9%, nel 2017 erano all’8,5%. Il 19,6% delle studentesse e degli studenti ha conseguito una votazione tra 81 e 90, rispetto al 18,9% dello scorso anno. In leggero aumento i 71-80: salgono al 28,8% dal 28,6% di un anno fa. In diminuzione i punteggi sotto il 70: il 27,8% delle maturande e dei maturandi ha conseguito una votazione tra il 61 e il 70, fascia di voto che nel 2017 era stata conseguita dal 29%. I 60 scendono al 7,8%,rispetto all’8,5% del 2017. Guardando al rapporto percentuale tra diplomati con lode e popolazione scolastica territoriale, in Puglia ha conseguito il voto massimo il 3% delle maturande e dei maturandi, in Umbria il 2,2%, nelle Marche il 2,1% (in allegato la tabella completa). Le votazioni nei Licei si confermano mediamente più alte: il 2,2% consegue la lode, l’8% ha avuto 100, l’11,4% tra 91 e 99, il 22,9% tra 81 e 90. Nei Tecnici e nei Professionali aumentano i 100 e lode. Nei Licei, a primeggiare tra le votazioni più alte è, ancora una volta, il Classico.

Leggi sull’argomento: Sondaggi, la bocciatura del Jobs Act e l’ok al Decreto Dignità