Cultura e scienze

Il Festival della carne di cane a Yulin

festival di yulin festival della carne di cane di yulin

Al via oggi uno degli eventi più controversi della Cina, il festival della carne di cane a Yulin, città della provincia meridionale cinese del Guangxi, che ogni anno produce una mattanza di migliaia di cani. Iniziato nel 2009, per incentivare il turismo locale, il festival è stato da subito al centro delle polemiche e oggi ancora di più che negli anni precedenti. Sono almeno undici milioni (su oltre 1,3 miliardi di abitanti) i firmatari di una petizione presentata agli uffici dell’amministrazione di Yulin che chiede l’abolizione del festival.

Il Festival della carne di cane a Yulin

I funzionari locali hanno chiesto di non procedere alla macellazione degli animali in luoghi pubblici, come spesso avviene, prendendo le distanze dalla manifestazione a cui non danno alcun appoggio ufficiale. In occasione del via ufficiale della manifestazione è aumentato, nella percezione degli stessi residenti a Yulin, anche lo spiegamento di forze dell’ordine. Il festival di Yulin sta diventando sempre più impopolare anche tra i cinesi. In base a un recente sondaggio pubblicato dall’agenzia Xinhua, il 64% degli interpellati, di età compresa tra i 16 e i 50 anni, sono a favore di porre fine al festival che incontra l’opposizione degli animalisti a livello internazionale. Il 51,7% di chi ha partecipato al sondaggio chiede la fine immediata del festival (tra cui anche gli stessi abitanti della città del Guangxi) mentre il 69,5% di loro ha dichiarato di non avere mai mangiato carne di cane. Il Daily Express ha raccontato in due video la reazione di un cane malnutrito e malato che sarebbe stato salvato dalla macellazione in occasione del festival di Yulin.

Lo stesso quotidiano racconta che saranno diecimila i cani macellati per il festival, mentre una ventina di animali è stata salvata dall’organizzazione Humane Society International. La campagna internazionale per il boicottaggio sta sortendo qualche effetto nelle autorità cinesi: a 24 ore dall’inizio del festival una serie di posti di blocco è stata allestita sulle principali autostrade per fermare e controllare i camion che trasportavano i cani vivi al macello

 

Il festival di Yulin

I sostenitori del festival di Yulin dicono che la carne di cane fa bene alla salute e che mangiare i cani non è diverso dal mangiare carne di altri animali. Ma le immagini di cani in gabbia o macellati pubblicate on-line hanno offeso molte persone, mentre le organizzazioni nazionali e internazionali hanno lanciato una petizione per fermare il festival. La campagna contro la festa ha ricevuto il sostegno di numerose celebrità.
Nel 2014, il governo di Yulin preso le distanze dal festival, dicendo che è organizzato da uomini d’affari privati ​​e non ha avuto alcun appoggio ufficiale.

festival di yulin festival della carne di cane di yulin petizione
La petizione per fermare il Festival della carne di cane a Yulin (si può firmare qui)

In Italia avrà luogo oggi un presidio dell’Associazione Animalisti Italiani Onlus davanti l’Ambasciata Cinese a Roma per chiedere di fermare il Festival di Yulin.