Cultura e scienze

La vignetta razzista su Obama

watermelon vignetta razzista obama

Una vignetta giudicata razzista su Barack Obama sta facendo discutere l’America. Il Boston Herald, che l’ha pubblicata, si è già scusato pubblicamente. Questa è la vignetta:

obama vignetta razzista
La vignetta razzista su Barack Obama pubblicata dal Boston Herald

Il dentrificio al gusto di cocomero che viene richiamato nella vignetta si poggia su uno degli stereotipi più diffusi sugli uomini di colore: quello di essere golosi di cocomero. Non è chiaro l’origine dello stereotipo, ma, scrive la Wikipedia americana, le associazioni degli afroamericani lo fanno risalire al tempo della schiavitù: quelli che difendevano l’istituzione volevano dimostrare che i neri fossero “simple-minded people” perché per essere felici bastava loro una fetta di meloni. Una delle immagini dell’epoca, sempre da Wikipedia.
vignetta razzista obama
C’è da dire che la questione non si è chiusa con le scuse. Whoopi Goldberg per esempio è intervenuta nella polemica dicendo di non vedere nulla di razzista nell’immagine, e precisando che lei usa il dentifricio al gusto di cocomero. Intanto Salon raccoglie le sette vignette razziste su Obama peggiori di sempre. Ne vediamo qualcuna.

Mentre Herbie Hancock forse pensava proprio a quello quando ha scritto Watermelon Man: