Politica

La disastrosa campagna vaccinale in Lombardia, e i fallimenti di Aria (voluta dalla Lega)

Indignata anche la vice di Attilio Fontana, che però è la prima responsabile: “’L’inadeguatezza di Aria Lombardia incapace di gestire le prenotazioni in modo decente rallenta lo sforzo comune per vaccinare. È inaccettabile!”. C’è da ricordare che la società è stata fortemente voluta dall’assessore regionale leghista al Bilancio Davide Caparini.

Lombardia vaccini fontana Bertolaso Moratti

Una volta ce ne sono troppe, un’altra troppo poche. Oggi stessa storia di ieri: tutto pronto, ma nonni sono i “vaccinando” (58 su 600a Cremona). Ieri invece c’erano 550 dosi di vaccino pronte, ma non c’era nessuno in fila pronto a essere vaccinato. Perché? Perché Aria, la società che  gestisce il sistema di prenotazioni per la campagna vaccinale in Lombardia, non ha inviato a nessuno il messaggino con cui indicava orario e luogo per l’inoculazione del vaccino. Lo stesso è successo a Como, Monza e Varese. Cosa che – ovviamente – ha provocato l’indignazione dei più. Come il braccio destro di Attilio Fontana, l’assessore al Welfare della Lombardia Letizia Moratti, che ha scritto su Twitter: “L’inadeguatezza di Aria Lombardia incapace di gestire le prenotazioni in modo decente rallenta lo sforzo comune per vaccinare. È inaccettabile!”. Inaccettabile, vero. Peccato però che la società Aria sia stata fortemente voluta proprio dalla Lega, e più precisamente dall’assessore regionale leghista al Bilancio Davide Caparini.

Ma non è il primo scivolone di Aria: come dimenticare lo scorso flop, quello successo appena una decina di giorni fa, quando al centro vaccinale Niguarda di Milano si erano presentati 900 anziani, ma c’erano vaccinazioni solo per 600 di loro. Lì era stato il consulente Guido Bertolaso a attaccare Aria (e quindi i suoi). Aveva detto:

La coda degli anziani fuori dal centro vaccinale di Niguarda per gli errori di Aria che manda 900 convocazioni al posto delle 600 previste è una vergogna! Ho mandato la Protezione Civile ad assisterli, mi scuso con tutti loro!

Lombardia arancione scuro oggi mezzanotte 5 marzo vaccini
foto ipp clemente marmorino- milano 24 02 2021- coronavirus covid 19 – regione lombardia – conferenza stampa sui vaccini con guido bertolaso

Lombardia, i fallimenti della società Aria (voluta dalla Lega): le reazioni

La Lombardia è tra le 10 peggiori regioni nel rapporto tra dosi consegnate e dosi somministrate (solo il 77,4 % dei vaccini sono stati inoculati, pur essendo una delle regioni maggiormente colpite dal covid). Come era facilmente immaginabile, sono scattate le polemiche. Il Pd, tramite una nota di Silvia Roggiani:

Quanto sta accadendo in Lombardia, in particolare a Cremona, è inaccettabile e non più tollerabile. Come non è tollerabile che la vicepresidente scarichi le responsabilità su quella che è di fatto una creazione della giunta Fontana, ovvero Aria, il sistema controllato al 100% da Regione, presieduto da vertici vicini a Lega e Forza Italia.

Le responsabilità di questo fallimento sono, perciò, in capo a tutta la maggioranza che governa la Lombardia, che non può tirarsi indietro con un tweet. Quanto ancora dobbiamo aspettare prima che Fontana, Moratti, Bertolaso abbiano un sussulto di dignità e si facciano da parte? Mentre in Lombardia per gli errori della piattaforma di prenotazione gli hub vaccinali vanno deserti, nel Lazio si registra un crollo dell’indice di mortalità con l’80% degli over 80 già vaccinati.

Facciamo un appello al generale Figliuolo: la macchina politica e tecnica è nel caos più totale, venga qui e prenda in mano la situazione. Questa giunta sta umiliando gli sforzi immensi di medici, infermieri e operatori sanitari, per non parlare di quelli di tutte le cittadine e di tutti i cittadini lombardi, che hanno davvero perso la pazienza.

La stessa polemica è stata sollevata anche dagli esponenti lombardi del Movimento 5 Stelle. Su questo è intervenuto anche il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri: “Non è possibile che una piattaforma dedicata alla vaccinazione non abbia funzionato considerato che ci sono mesi di lavoro dietro”. Sempre per l’M5s ha parlato Stefano Buffagni. E lo ha fatto senza mezzi termini:

Lo schifo che sta succedendo in Regione Lombardia sulla gestione delle vaccinazioni e la totale inadeguatezza dei suoi dirigenti di Aria SpA è sotto gli occhi di tutti. La Moratti e Fontana sono fermi a difendere un sistema evidentemente INADEGUATO: Vanno CACCIATI gli incapaci che stanno facendo un disastro dopo l’altro.