Politica

Stephen Ogongo e la presunta scissione delle Sardine di Roma

sardine di roma scissione stephen ogongo

Le Sardine di Roma si dividono dalle 6000 Sardine e visto che si tratta di un gruppo di sinistra francamente pareva il minimo. In realtà però a scindersi finora è stato soltanto Stephen Ogongo, tra gli organizzatori della manifestazione di piazza San Giovanni, che ha dato un annuncio urbi et orbi ma firmato solo da lui sul gruppo delle Sardine di Roma.

Stephen Ogongo e la presunta scissione delle Sardine di Roma

È lui che firma il post con l’annuncio di scissione, motivandola con la polemica della foto con Luciano Benetton e Oliviero Toscani a Fabrica di qualche giorno fa. Ogongo scrive sul gruppo che questo è solo l’ultimo errore che “Mattia Santori, Roberto Morotti, Giulia Trappoloni e Andrea Garreffa hanno commesso nelle ultime settimane”, e poi annuncia: “Da questo momento le Sardine di Roma non fanno più riferimento ai 4 fondatori di Bologna né alla struttura che stanno creando. Le Sardine di Roma ripartono da quei valori che hanno fatto della manifestazione di Piazza San Giovanni la più grande e la più partecipata delle sardine: uguaglianza, libertà, giustizia sociale. Affiancarsi agli squali, o diventare come loro, non ci rafforza ma ci indebolisce, ci rende prede inconsapevoli”.

sardine di roma scissione stephen ogongo

Ogongo fa anche notare che la vicenda dell’incontro con Benetton e Toscani non è uscita per la trasparenza delle Sardine, ma soltanto a causa della pubblicazione sulla pagina di Fabrica dell’ormai famosa foto. E sostiene anche altro: “L’aspetto più grave di questa vicenda è stato l’aver assistito a diversi tentativi di limitare la discussione all’interno dei gruppi Facebook delle Sardine addirittura attraverso la censura di determinate parole e la cancellazione di diversi commenti e post critici”. Per questo, sostiene Ogongo, “Le Sardine di Roma tornano in mare aperto: la nostra forza sarà la comunità, l’essere in tanti e il saper stare insieme”.

La reazione del gruppo su facebook

Va però segnalato che Ogongo, che era già finito sulla bocca di tutti tra le Sardine romane per l’intervista in cui diceva ok alla partecipazione di Casapound a San Giovanni (e che era stato per questo sconfessato dal movimento), sembra aver preso questa decisione da solo. Tanto è vero che il 99% dei commenti va all’attacco proprio di Ogongo.

sardine di roma scissione stephen ogongo 1

E in molti sembrano per ora piuttosto pronti a sconfessare Ogongo:

sardine di roma scissione stephen ogongo 2

Che tra parentesi, è anche colui che annunciò qualche tempo la rimozione di un post dalla pagina di Salvini dipingendolo come un evento storico, salvo poi far scoprire che si trattava del post di un utente qualsiasi e non di uno del Capitano. Infine, va segnalato che su Facebook c’è un gruppo definito come ufficiale delle 6000 sardine di Roma con tanto di descrizione e contatti ufficiali: “Questo è il gruppo ufficiale delle sardine di Roma, nato da chi ha organizzato la manifestazione di piazza San Giovanni riconquistandola arditamente. Siamo un gruppo di sconosciuti che si sono incontrati sulla base degli stessi valori : democrazia ed antifascismo”.

6000 sardine di roma

Insomma, finora l’unico a scindersi pare Ogongo. Forse gli altri a questo punto se ne faranno una ragione.

Leggi anche: Zaia che oggi non vuole a scuola i bambini in arrivo dalla Cina è lo stesso che due giorni fa ce li voleva?