Cultura e scienze

Le spese di Renzi a Palazzo Chigi in aumento di 25 milioni

grillini civati

La Uil ha annunciato i risultati di uno studio sulle spese della Presidenza del Consiglio, dichiarando che ha trovato un aumento, rispetto al 2013, di 25 milioni di euro. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio ha smentito tutto, dichiarando che invece Palazzo Chigi ha risparmiato rispetto all’esercizio precedente. Chi ha ragione?

La Uil ha confrontato il bilancio di assestamento del 2014, chiuso a luglio, con l’analogo del governo Letta di un anno prima. Lo scarto è proprio 25 milioni: 458 milioni inseriti da Letta, 484 quelli messi da Renzi (+5,6%) per le spese relative alla sede del governo (personale, contratti esterni, luce, etc). Certo, il bilancio di assestamento è un bilancio di previsione, ha ragione il sottosegretario. E forse quello a consuntivo si chiuderà con un risparmio, così come dice Delrio. Fatto sta che il governo ha ritenuto opportuno, a luglio, inserire un ammontare di 25 milioni più ampio rispetto al 2013. Da notare poi che al contrario di Palazzo Chigi, le spese di Camera (943 milioni),Senato (505) e Presidenza della Repubblica (228) sono rimaste stabili. Quantomeno.