Cultura e scienze

Il video di Casalino su anziani e down: ecco la verità di Enrico Fedocci

video casalino down vecchi centro teatro attivo - 2

Dopo la pubblicazione del nostro articolo su Rocco Casalino, il giornalista Gigio Rancilio ci ha dedicato un intero articolo su Avvenire (grazie!) nel quale parla del video integrale dell’intervento dell’attuale portavoce di Conte a Palazzo Chigi, che era già presente nel nostro pezzo dopo la segnalazione di una lettrice su Twitter a partire dalle 10,30. Avvenire tra l’altro scrive:

1) Casalino non simula niente ma racconta di sé.

2) Casalino ha davvero sostenuto quelle cose e non c’è nessun indizio che induca a credere sia una simulazione.

Avvenire però ricorda anche che “quel corso di giornalismo della provincia di Milano (era presente in qualità di docente anche il giornalista Enrico Fedocci di Mediaset)”, come era scritto nel nostro articolo. Non abbiamo mai sostenuto che Casalino stesse partecipando – come corsista – ad un corso del CTA – ma abbiamo solo ricordato come in quel periodo Casalino stesse frequentando o avesse appena finito di frequentare un corso al Centro Teatro Attivo. In quegli anni Casalino era un personaggio noto nel mondo dello spettacolo come provocatore televisivo. Questo è un tweet di Fedocci sulla vicenda:

enrico fedocci rocco casalino

Ma siccome voi, e per carità fate bene, siete piuttosto scettici, ecco un’intervista a Enrico Fedocci che ci racconta cosa stava succedendo:

Fedocci spiega di aver chiesto a Casalino di «sollecitare» gli studenti del corso di giornalismo solo che poi «lui ha esagerato». Casalino quelle cose le ha dette, nessuno lo nega dal momento che c’è il video, ma le ha dette per sollecitare gli studenti. Ma Fedocci racconta che dopo l’incontro i ragazzi erano incazzati e che lui è dovuto intervenire per spiegare che secondo lui si trattava di una provocazione. «Questa cosa – ricorda – ha creato negli studenti un sentimento di grosso fastidio e più loro si incazzavano più lui si rendeva odioso, al punto che io mi sono sentito in dovere di ristabilire la verità perché mi era quasi dispiaciuto che i ragazzi fossero rimasti con l’idea di un Rocco che era distante dalla persona che conoscevo io». Io gli avevo detto “sollecitameli”, prosegue Fedocci «e non è che lui mi aveva detto, allora dico questo e quello». Insomma Casalino ha seguito una “traccia” durante un corso di giornalismo utilizzando la sua esperienza di personaggio televisivo controverso e gli studi al Cento Teatro Attivo.

Fedocci fa “luce” anche sulla questione del Centro Teatro Attivo:«lui faceva il CTA in quel periodo però prima era arrivato un doppiatore che era Pino Pirovano che aveva spiegato ai ragazzi la corretta dizione nel caso volessero fare televisione». Quindi sì, Casalino faceva il CTA nel 2004 e no, non è stato Casalino a scrivere Centro Teatro Attivo sulla lavagna (ma questo non l’ha detto nessuno, serve solo a contestualizzare lo spezzone di ArcadeTV7).

Infine, ma questo è per i più feticisti della vicenda, come abbiamo scritto nel nostro pezzo nel video Casalino parla – dal suo punto di vista –  della sua capacità di manipolare gli altri, di come è disposto a “recitare la parte della checca isterica” in televisione perché gli consente dei buoni guadagni, di come funziona il sistema dell’informazione e della libertà di azione e di parola che è concessa ad un personaggio come lui (o come Sgarbi) che può dire più o meno “impunemente” qualsiasi bestialità mentre ad altri (ad esempio i giornalisti) certe cose non sono concesse. In un passaggio spiega come “acquisire credibilità” e la costruzione di un personaggio televisivo dichiarando ad esempio di non volere fare l’ingegnere perché ha capito che è possibile “poter vivere di rendita”. Subito dopo le dichiarazioni shock sui Down ad esempio Casalino dice che quando i suoi genitori diventeranno vecchi «li porterò nella casa di cura per anziani, pagherò per non dover sopportare mia madre da vecchia» aggiungendo che «sicuramente lei sta meglio in un centro per gli anziani, mi madre diventa vecchia, pago». Una frase ad effetto, anche perché qualche mese fa molti giornali hanno parlato della “mamma inseparabile” di Rocco Casalino che ha fatto visita a Palazzo Chigi.

casalino down fedocci avvenire - 1

Tutte cose che Avvenire però non scrive pur avendo visto tutto il video da un’ora e ventisei minuti anzi limitandosi a raccontare quello che c’è scritto nella descrizione del video caricato da MonoscoppioTV (il canale YouTube di Fedocci).

casalino down fedocci avvenire - 2

Dove infatti si legge la famosa citazione «Quando entrai nel Gf mi scoprii manipolatore. Ero malvagio, falso. Manipolai gli altri concorrenti per far fare a loro ciò che volevo. Fui nominato all’ultima nomination». Guardando tutto il video non si può fare a meno di cogliere il divertimento di Casalino nel “dare scandalo” di fronte ai giornalisti. Lui che giornalista non lo era e che qualche anno dopo finirà per dettare ai giornalisti quello che dovranno scrivere. Ma questa è un’altra storia.

EDIT: Aggiungiamo per correttezza anche questa testimonianza:

casalino video

A questo proposito da David Puente si scrive:

casalino

EDIT 9 novembre 2018: Dopo la pubblicazione del nostro articolo, avvenuta alle 15,11, Avvenire ha aggiunto all’articolo (dove si sosteneva che non ci fossero indizi della recita) il tweet di Fedocci. Avvenire ha annunciato la modifica sulla sua pagina Facebook ma non nell’articolo.

avvenire

EDIT ore 15,38: Un’altra presente alla lezione incriminata fornisce una versione diversa:

vania crippa