Cultura e scienze

Il graffito di Banksy contro il razzismo rimosso

L’ultima opera di Banksy è stata cancellata prima ancora l’artista ne avesse caricato le foto sul suo sito. È successo nel sud-est dell’Inghilterra a Clacton-on-Sea dove il 9 ottobre si terranno le elezioni suppletive per poter poter sostituire il rappresentante locale che dopo aver annunciato il passaggio al partito nazionalista UKIP ha rinunciato al suo seggio.
 
I PICCIONI (ANTI) RAZZISTI

L'ultima opera di Banksy prima della distruzione (Fonte: banksy.co.uk)
L’ultima opera di Banksy prima della distruzione (Fonte: banksy.co.uk)

Il muro di Banksy raffigurava cinque fieri piccioni nazionalisti nell’atto di sorreggere alcuni cartelli all’indirizzo di un uccello esotico. Nei cartelli era possibile leggere alcuni classici slogan razzisti:“gli immigrati non sono i benvenuti” , “tornatene in Africa”, “stai lontano dai nostri lombrichi”. L’intento era chiaramente quello di criticare l’atteggiamento tenuto da coloro che vedono nell’immigrazione una vera e propria tragedia nazionale.
CANCELLATELO, È RAZZISTA
Dopo la rimozione (fonte: BBC.com)
Dopo la rimozione (fonte: BBC.com)

Il consiglio comunale della cittadina, ignaro che fosse un’opera di Banksy, ha deciso di rimuovere il disegno accogliendo un’istanza di protesta del solito residente allarmato che lo definiva “offensivo” e “razzista”.
banksy - 3
Il portavoce del consiglio comunale, Nigel Brown, ha dichiarato:

Il luogo è stato ispezionato dagli addetti che hanno convenuto che l’opera sarebbe potuta essere vista come offensiva, e pertanto è stata rimossa questa mattina in accordo con la nostra politica di rimuovere questo genere di cose entro 48 ore.

Dopo essersi accorto dell’errore, e di aver fatto cancellare un’opera di uno degli artisti britannici più famosi Brown ha aggiunto:

Naturalmente saremo felici di poter ospitare una nuova, consona, opera originale di Banksy sul nostro lungomare e saremmo deliziati se ritornasse in futuro.

Una portavoce di Banksy ha però dichiarato che l’artista non rilascerà alcun commento riguardo alla vicenda.