Cultura e scienze

«Renzi? Lo hanno messo lì i Poteri Forti»

poteri forti matteo renzi

Susanna Camusso «denuncia» l’appartenenza di Matteo Renzi ai Poteri Forti tramite lancio di agenzia. La leader della CGIL in un’intervista con Repubblica tira fuori una vecchia dichiarazione di Sergio Marchionne sul premier e la usa come “prova” di una non ben precisata appartenenza del premier alle forze del male.

Tra foto, messaggi, ricordi e volantini della Cgil, c’è un lancio di agenzia con una dichiarazione di Sergio Marchionne del 2 ottobre scorso.Parla del mercato del lavoro, l’ad di Fca, della necessità di togliere «i rottami dai binari». Ed è questo,spiega, il compito affidato a Renzi. Precisa: «L’abbiamo messo là perquella ragione lì».Il segretario generale della Cgil si risiede: «Vede, quella dichiarazione non è mai stata smentita. A me colpisce molto che un cittadino svizzero che ha spostato le sedi legale e fiscale della Fiat all’estero possa dire del nostro presidentedel Consiglio “L’abbiamo messolà” e che lo possa fare senza suscitar e alcuna reazione».
Cosa vuol dire, segretario?
«Questo spiega l’attenzione del governo nei confronti dei grandi soggetti portatori di interessi particolari».
Il governo dei “poteri forti”?
«Quelle parole di Marchionne illustrano meglio di qualsiasi altroragionamento perché questo governo non ha alcuna disponibilità a confrontarsi con chi, come i sindacati,rappresenta interessi generali,non corporativi».

Leggi sull’argomento: Almanacco dei Poteri Forti