Cultura e scienze

«Potrei chiedere due milioni di danni a Fabio Volo»

mario adinolfi fabio volo 1

Dopo la fantastica polemica con Fabio Volo, oggi Mario Adinolfi si fa intervistare da Luca Telese su Libero per ribadire il concetto che la comicità involontaria può essere anche di coppia:

«Insultano anche mia moglie e mia figlia. Avessero detto due parole su qualsiasi donna di sinistra si sarebbe gridato alla misoginia».
E invece?
«Siccome è la famiglia di un cattolico va tutto bene».
Conosci il letamaio della rete. Tu sei andato all’assalto persino di Kung fu Panda. Te la cerchi.
«Battaglia sacrosanta».
Dici che Kung fu Panda fa propaganda alle famiglie omosessuali!!!
«Non ho visto il film, non ho dico questo».
Non lo hai visto e lo attacchi?
«Certo: critico il fatto che la Dreamworks usi le famiglie gay e i due papà per promozione».
Questa non è paranoia?
«No: semplice constatazione».

mario adinolfi fabio volo 2

Hai litigato con Volo, di cui eri amico.
«Non è mio amico. Un semplice conoscente. L’amicizia è una cosa seria».
Su internet ci sono le foto in cui scherzate, prima del Panda.
«Mi ha insultato in maniera violenta e scriteriata. Ha chiuso il collegamento gridando, dopo tutto quel teatro di urla e sedie sbattute: “Fatti di eroina e vaffanculo!”».
Non l’ho sentito.
«L’ha detto. Non so se lo hatagliato poi, per paura. Potrei fare una causa da due milioni di euro».
La farai?
«No, sono cristiano, ho perdonato Fabio. È solo uno dei tanti episodi che raccontano la condizione di discriminazione dei cattolici in Italia».
La tua condizione di polemista non è la condizione dei cattolici. Che non sono affatto discriminati.
«Vai a vedere intorno alle sentinelle in piedi c’è sempre gente che le insulta. Hanno sputato a donne di ottant’anni!».
In Italia i cattolici sarebbero perseguitati? Mario, ma sei sicuro?
«Certo. Se testimoniano i loro valori sono messi al bando».
Addirittura.
«Se sono antiabortisti vengono considerati matti e retrogradi».
Sei un integralista cattolico,non un cattolico.
«Se difendi la famiglia ti danno dell’omofobo».
Ma perché, non sei omofobo?
«Per nulla. Ti sfido a trovare una sola riga o una sola mia parola che possa essere definita omofoba».


Fabio Volo contro Adinolfi per Kung fu panda di next-quotidiano