Cultura e scienze

Pizzarotti e il fax che prevedeva l'alluvione di Parma

Un attacco in perfetto stile Grillo, nel senso che sembra il contenuto di un banner di quelli che di solito il leader del M5S offre ai suoi fans su Facebook: Federico Pizzarotti ha ricevuto un fax che prevedeva l’alluvione di Parma due giorni prima, ovvero il sabato. Ma quel giorno lui non era a Parma: era infatti al Circo Massimo dove stava partecipando alla manifestazione del MoVimento 5 Stelle. Il fax è stato protocollato soltanto al lunedì, dice l’opposizione del Partito Democratico in città, quando ormai era troppo tardi.

pizzarotti fax alluvione 1
Il fax protocollato lunedì con l’allarme per l’alluvione a Parma (foto dal Corriere della Sera, 27 ottobre 2014)

Scrive il Corriere della Sera in un articolo a firma di Marta Serafini: «L’opposizione punta il dito contro il sindaco: «Pizzarotti ha ricevuto l’allerta all’inizio del pomeriggio di lunedì 13 senza fare nulla fino a sera», ha tuonato nei giorni scorsi il consigliere del Pd Nicola Dall’Olio. «Il documento parlava di fase di preallarme e non prevedeva una comunicazione alla popolazione.L’allerta vera e propria è arrivata solo alle 16.59 di lunedì quando le acque del Baganza avevano già invaso la città», si è difeso il primo cittadino». Ma c’è dell’altro: «Si tratta di un fax precedente che arriva negli uffici del Comune già sabato 11. Ben prima, dunque, di quanto noto fino ad oggi e molte ore prima che le acque dei torrenti inizino pericolosamente ad alzarsi. In questo nuovo documento,che richiede l’attivazione dellafase di attenzione, si legge: «Allerta per condizioni meteorologiche avverse a partire da domenica 12 fino a martedì».Tra gli effetti attesi «rapidi innalzamenti dei livelli dei corsi d’acqua minori con limitati fenomeni di inondazione». È stato trasmesso sabato alle 13:49, quando Pizzarotti è alla kermesse dei 5 Stelle, dove non lo faranno parlare dal palco.

La comunicazione della Prefettura viene protocollata dal Comune solo il lunedì, come dimostrano i timbri. Dai Portici del Grano tutto tace, fino alle 17.45 di lunedì, quando Pizzarotti, su Twitter, scrive «#Parma#alluvione. Non andate in via po e via baganza, il fiume ha straripato». Troppo tardi: il fango ha già iniziato a travolgere alberi, auto e case.

Pizzarotti si difende dicendo che di fax del genere in comune ne arrivano in continuazione. Il suo Movimento, in situazioni del genere, starebbe già gridando al golpe e alle dimissioni.