Cultura e scienze

Pizzarotti contro Grillo

«Tutti quelli che non votano non devono lamentarsi, quelli che votano PD sono idioti …. ma il M5S continua a scendere»: il tweet di OccupyPalco, la sigla che raccoglie i dissidenti del MoVimento 5 Stelle espulsi dopo il Circo Massimo sintetizza perfettamente la situazione dei grillini, che incassano un’altra robusta scoppola dalle elezioni in Emilia Romagna e Calabria e certificano un’emorragia di voti che dovrebbe preoccupare Grillo e Casaleggio. Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, commenta il voto sul Messaggero partendo dall’arrivo a sorpresa di Grillo a Bologna per le regionali, considerato troppo in ritardo per avere effetto sulle urne:

«Io non lo sapevo che veniva Grillo a Bologna ma penso non lo sapessero nemmeno gli attivisti bolognesi, sennò non lo avrebbero fatto in una saletta al chiuso dove ci sono solo 150 posti. E a Bologna se fai sapere che viene Beppe Grillo raccogli molte più persone. Con il suo arrivo a sorpresa ha avuto l’effetto di convincere chi era già convinto, ovvero solo quelli che erano lì. È stato un gesto di vicinanza, certo ma non smuovi molti voti».
Il movimento è in crisi?
«Io non so dirlo e non propongo soluzioni facili. Ma sto organizzando questo incontro il 7 dicembre. Non mi aspetto migliaia di persone, ma è un momento per analizzare davvero i nostri problemi,anche e soprattutto i risultati delle urne».
Ma la percepisce una crisi del consenso?
«Avete sentito cosa ha detto Grillo?Ora dobbiamo camminarecon le nostre gambe. Ecco, finalmente.Lo faremo».