Attualità

Natalie Amyot: la bufala della ragazza incinta che cerca il padre del suo bimbo a Mooloolaba in Australia

La storia della turista francese incinta che cercava il padre del suo bambino era una bufala. Portata in Italia da tanti quotidiani, ma nata all’estero, la “notizia” riguardava Natalie Amyot, ragazza parigina di 26 anni, che l’ultima notte di un viaggio durato tre mesi in Australia a Mooloolaba aveva avuto un rapporto sessuale con un ragazzo di cui si era innamorata ma del quale aveva perso il numero e di cui non ricordava il nome (e già qui…) perché ha smarrito il telefono durante il volo di ritorno in Francia, e siccome nel frattempo aveva scoperto di essere incinta voleva essere aiutata dalla rete a ritrovarlo.

NATALIE AMYOT: LA BUFALA DELLA RAGAZZA INCINTA A MOOLOOLABA IN AUSTRALIA
Sul canale Youtube dove era nata la storia è infatti stato pubblicato un altro video nel quale si spiega che la clip era frutto di una campagna di marketing della Sunny Coast Social Media di Queensland. La nuova clip si apre con la 26enne che annuncia “L’ho trovato”, riferendosi scherzosamente al padre del suo bambino, ma poi in video compare Andy Sellar, ideatore della campagna. La ragazza in realtà si chiama Alizee Michel, studentessa della Sunshine Coast.

Il video virale è stato ideato per Holiday Mooloolaba e nel video Sellar ha affermato che la sua società di solito produce video virali per le imprese e si è scusato – ma non troppo – per lo scherzo, evidentemente andato troppo in là. «Volevamo soltanto mettere Mooloolaba sotto i riflettori perché è un posto fantastico. E allora grazie per averlo visto… e penso che lo rifaremo prima o poi». Nel video la Amyot si giustificava così:

“Se non volete aiutarmi, vi prego di ignorare il mio annuncio e di non essere offensivi. Sto soffrendo in questo momento e dovevo fare un tentativo. Non voglio creare dolore a nessuno, probabilmente questo ragazzo non vorrà sapere nulla di me ma sono così sola che non posso far altro che avere una speranza”.

turista francese incinta youtube