Cultura e scienze

Matteo Salvini e l'occupazione delle tv

Il Fatto Quotidiano pubblica questa bella infografica per illustrare le presenze in televisione dei politici: inutile dire che lo spazio occupato da Matteo Salvini è paragonabile soltanto a quello di Renzi. Spiega Wanda Marra:

SECONDO I DATI di Geca Italia (il Laboratorio di indagine sulla comunicazione audiovisiva a cui si affida spesso anche l’Agcom), tra il 10 febbraio e il 10 marzo nella top ten delle presenze nei talk show di Rai, Mediaset e La7 il primo è il leader della Lega (ha parlato per complessive 6 ore e 25 minuti). Doppia quasi Renzi (3 ore e 47 minuti), che però da premier ha un vantaggio (tutti lo vogliono e tutti lo cercano) ma pure uno svantaggio (anche se lui vorrebbe,non può andare sempre e ovunque). Ma compensa con conferenze stampa ed eventi in diretta streaming che riempiono i tg.È la tv che fa il leader o è il leaderche va in tv? Sono gli ascolti che portano voti o sono i voti che fanno scalare le vette dei talkshow? A scorrere la classifica Geca, la risposta non è semplice. Al terzo posto c’è Giorgia Meloni, che nei sondaggi è sotto il cinque per cento. Poi, ci sono gli urlatori di professione, come Gasparri e la Santanchè, apprezzati proprio per questo. È il format che comanda. Ma anche Giovanni Toti di Forza Italia e Francesca Puglisi del Pd. Che non bucano lo schermo, ma sono necessari a un contraddittorio. E qui, ecco un dato inaspettato: tra le donne, nell’ultimo mese, la prima è la Meloni (con 3 ore e 6 minuti), segue la Santanchè (2 ore e 35). Solo terza è la primadonna del Pd, la Puglisi (2 ore e 4 minuti). Responsabile Scuola,certo. Ma dove sono i veri volti femminili del governo? Maria Elena Boschi o Marianna Madia? Non pervenute. Nella top ten non c’è neanche un’altra democratica. Eppure il Pd è il partito di governo, e quello con più parlamentari. Che non reggano latensione del piccolo schermo?

matteo salvini tv