Cultura e scienze

Marco Baldini spiega perché ha lasciato Fiorello

marco baldini

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera Marco Baldini spiega perché ha lasciato Fiorello e la sua trasmissione su Radiouno, Fuoriprogramma. «Vivo braccato per i debiti, sono sfinito, non potevo mettere in pericolo Fiorello», dice Baldini.

Qualcuno di pericoloso la cerca? Potrebbe fare del male a lei e a chi le sta vicino?
«Non sono banditi, sono persone esasperate che rivogliono i loro soldi. Ricevo 150 telefonate al giorno, mi citofonano, mi stanno addosso. Non posso più lavorare».
Ma perché non può continuare a lavorare con Fiorello?
«Perché potrebbero arrivarelì e fare una piazzata tremenda.“Fuoriprogramma” non si registrain uno studio, ma in un barin mezzo alla strada. Troppo pericoloso».
Fiorello che le ha detto?
«Che gli dispiace, che non dovevo mollare perché finché non ho continuità sul lavoro non ne esco. Ed è vero».
Quindi?
«Quindi non ne esco»

Maria Volpe, che firma l’intervista, gli chiede a quanto ammonti il suo debito.

Ma quant’è il suo debito?
«Non posso dirlo per rispetto verso chi guadagna 1000 euro al mese».
Questo le fa onore.
«Beh, nella mia disgrazia mi considero più fortunato di chi è stato licenziato e ha tre figli da mantenere».
Lei fa anche un programma su RadioRadio, una emittente romana, vero?
«Sì, lì sono solo, in un ambiente protetto, ma non guadagno moltissimo. E comunque prima o poi verranno a cercarmi anche lì. Finora hanno minacciato di venire da Fiorello, ma verranno ovunque».