Attualità

L'ennesimo flop delle manifestazioni no vax e no green pass a Roma | VIDEO

neXt quotidiano|

no green pass roma

Avevano ricevuto l’autorizzazione a manifestare in forma statica al Circo Massimo, ma no vax e no Green Pass si sono ritrovati alla fine sotto l’Altare della Patria a Roma per protestare contro le misure imposte dal governo per il contenimento della pandemia, alla vigilia dall’entrata in vigore dell’obbligo di esibire il Super Green Pass per gli over 50 sul luogo di lavoro. Intorno a mezzogiorno, però, l’adunata era un totale fiasco: “Dovevamo essere un milione. Abbiamo presentato un verbale di arresto per tutti i parlamentari e governanti, non ce ne andremo fino a quando non li avranno arrestati”, ha detto l’ex generale Antonio Pappalardo alle circa 200 persone arrivate.

L’ennesimo flop delle manifestazioni no vax e no green pass a Roma | VIDEO

La città si è comunque attrezzata con un vasto piano di sicurezza. Un grande dispiegamento di mezzi e uomini delle forze dell’ordine cinge il Circo Massimo e presidia piazza Venezia, presidi di polizia e carabinieri in tenuta anti-sommossa sono stati disposti anche lungo via del Corso e per le strade dei palazzi istituzionali. L’obiettivo dichiarato dei manifestanti, soprattutto sulle chat no vax che proliferano su Telegram, era “occupare Montecitorio”, ma la presa del palazzo non sembra un’opzione praticabile.

“A differenza di chi si sfoga sui social – viene gridato al megafono da uno degli organizzatori – noi facciamo i fatti e siamo qua a chiedere un diritto fondamentale: di essere liberi. Noi siamo contro questo governo che non ha fatto nulla da quando è stato eletto”. “Vogliamo essere ascoltati – ancora – siamo qui per dire basta al Green pass, basta alle restrizioni, chi se ne fotte del vaccino, i problemi sono altri. Il problema è il caro benzina, le tasse, il caro energia, il canone Rai”.