Attualità

Lo scontro tra tre treni della metropolitana di Napoli a Piscinola

Lo scontro è avvenuto tra un treno che dal deposito si stava immettendo sul binario 1 e che si è scontrato con un altro che viaggiava sullo stesso binario e che si apprestava a entrare in stazione. L’incidente ha coinvolto un treno con molti passeggeri a bordo che era appena partito dal binario 2 della stazione di Piscinola

scontro metro colli aminei piscinola

Incidente intorno alle 7 tra tre treni della linea 1 della metropolitana di Napoli appena fuori dalla stazione Piscinola. Lo scontro è avvenuto tra un treno che dal deposito si stava immettendo sul binario 1 e che si è scontrato con un altro che viaggiava sullo stesso binario e che si apprestava a entrare in stazione. L’incidente ha coinvolto un treno con molti passeggeri a bordo che era appena partito dal binario 2 della stazione di Piscinola. L’urto avrebbe fatto saltare tre porte del convoglio. Secondo le informazioni sono quattro i feriti.

Lo scontro tra tre treni della metropolitana di Napoli a Piscinola

Secondo quanto si e’ appreso, un ferito per trauma toracico da schiacciamento potrebbe essere il macchinista di uno dei due treni, ed è stato ricoverato all’ospedale Caldarelli, mentre un altro ferito, forse una ragazza, passeggera su uno dei treni, e al al CTO. Il macchinista è stato portato in codice rosso all’ospedale. Tutti gli ospedali della zona collinare sono stati allertati per altri feriti, ma si tratterebbe di casi lieviti contusioni o piccoli traumi. Luogo dello scontro è presente anche una postazione del 118. La circolazione dei treni prima è stata bloccata solo sulla tratta, ora invece è ferma punto in corso rilievi per accertare le responsabilità e la dinamica dell’incidente.

scontro treni metropolitana piscinola colli aminei

La linea è limitata ai Colli Aminei, l’Anm ha sospeso la tratta.

Il macchinista del treno partito dal binario 2, coinvolto nell’incidente tra due treni che transitavano sul binario 1, è sotto choc ed è stato portato nell’ospedale Cardarelli di Napoli da un’ambulanza. Secondo quanto si è appreso lamentava dolori a una gamba. Le sue condizioni di salute e quelle di altre nove persone, tutti passeggeri, anche loro trasportati nello stesso nosocomio, sono al vaglio dei sanitari. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e il 118. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto sembrerebbe che non sia stato rispettato il segnale di stop dal treno che dal deposito si stava immettendo sul binario 1 e che si è scontrato con il convoglio che stava viaggiando sullo stesso binario per entrare nella stazione di Piscinola. E’ stato questo treno che ha poi urtato quello con numerosi passeggeri a bordo partito poco prima dal binario 2 della stessa stazione. Sarebbero due le persone che hanno riportato ferite più importanti ma non particolarmente gravi nello scontro tra treni della linea 1 della metropolitana di NAPOLI avvenuto nei pressi della stazione Piscinola: si tratta del macchinista, che si trova nell’ospedale Cardarelli e che ha riportato un trauma toracico e di una passeggera con un trauma lombo-sacrale (che si trova invece al CTO). Gli altri sono feriti lievi. Sul posto è al lavoro una unità “medicalmente avanzata” del 118 in grado che ha prestato le prime cure.

Indagini dei carabinieri sono in corso a Napoli per fare luce sullo scontro tra treni della linea 1 della metropolitana avvenuto stamattina nei pressi della stazione di Piscinola. La circolazione dei convogli è bloccata, su disposizione dell’autorità giudiziaria. L’attività investigativa, coordinata dalla Procura di Napoli, è finalizzata all’individuazione delle cause di quanto successo, se si è trattato di un errore umano o se si è verificato un guasto nel sistema che regola la circolazione dei convogli.

Foto copertina da: Teleclub Italia.it

Leggi anche: I falsi invalidi di Palermo