Attualità

L'incendio alla discarica di Roncigliano e la «nube tossica» ad Albano Laziale

discarica cecchina ronciglione nube tossica

I vigili del Fuoco sono intervenuti ieri sera con otto squadre per un incendio scoppiato in un capannone di oltre 3.000 metri quadrati nella discarica di Roncigliano in via Ardeatina all’altezza del km 24.600, a Cecchina. Albano: a fuoco la discarica di Roncigliano, nube nera sulla città. Una densa nube nera era visibile ieri notte sia dal centro di Albano che nelle due frazioni di Pavona e Cecchina. Al momento nessuno è rimasto ferito. Secondo quanto riferito, il capannone è adibito a impianto di stoccaggio di rifiuti solidi urbani. In serata l’assessore all’Ambiente della Regione Lazio, Mauro Buschini, si è recato a Cecchina, in provincia di Roma, sul luogo in cui è divampato l’incendio all’interno di un impianto di trattamento meccanico biologico dei rifiuti. “Sono venuto qui appena appresa la notizia – ha dichiarato Buschini – per verificare lo stato dei danni e informare il presidente Zingaretti, con il quale sono in contatto, e soprattutto per testimoniare la vicinanza della Regione Lazio alle amministrazioni locali e ai cittadini. Il tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco ha permesso di domare le fiamme e sul posto è immediatamente intervenuta la Asl, mentre l’Arpa ha predisposto gli strumenti necessari per poter intervenire domani mattina e monitorare la qualità dell’aria. Intanto, la direzione rifiuti ha subito provveduto a destinare ad altri impianti del Lazio i rifiuti destinati a questo sito, per evitare l’emergenza. Stiamo seguendo l’evolversi della situazione e domani effettueremo ulteriori verifiche”.

L’incendio alla discarica di Roncigliano e la «nube tossica» ad Albano Laziale

Nella serata di ieri la consigliera comunale di Albano Laziale Federica Nobilio ha pubblicato sulla sua pagina Facebook una serie di video parlando di pericolo diossina e nube tossica. Sempre in serata è stato diramato un avviso dalla protezione civile. «A causa dell’incendio che ha distrutto l’impianto di trattamento rifiuti di via Roncigliano e a seguito dello sprigionarsi di una lunga colonna di fumo, si consiglia in via cautelativa di dormire con le finestre chiuse. Al momento la situazione è sotto controllo e tecnici della Asl e dell’Arpa sono sul posto per verificare l’entità dei danni, non solo materiali. Non appena vi saranno indicazioni e o disposizioni, verranno immediatamente divulgate. Vale per tutti i residenti di Lanuvio, Albano, Cecchina, Pavona, Ariccia, Lanuvio, Ardea, Genzano».