Cultura e scienze

Ciro Musollino: l'animalista insultato e minacciato per aver fatto abortire una cagna

Animalisti contro animalisti su internet, e si arriva alle minacce. Succede su Facebook, ma il fattaccio che ha mandato su tutte le furie gli animalisti da tastiera è avvenuto a Vallo della Lucania, in provincia di Salerno.
 
LA STORIA DI HOPE
Hope è una simpatica cagnolona in avanzato stato di gravidanza che, dopo essere stata vista aggirarsi nei pressi di Vallo della Lucania è stata tolta dalla strada ed è stata affidata ad un volontario “indipendente” della locale sezione della Lega del Cane. Il volontario in questione, Ciro Musollino, ha deciso di portare Hope dal veterinario per farla abortire. La sua scelta è stata motivata dal fatto che i cuccioli del cane difficilmente sarebbero stati adottati e ma probabilmente sarebbero cresciuti in un canile o diventati randagi. Per risparmiare loro la sofferenza di una vita di questo tipo ha quindi deciso di far abortire Hope e di sterilizzarla. L’intervento è stato compiuto quando la cagna era in “stato avanzato di gravidanza”.

La foto di Musollino postata da qualcuno nella pagina evento "Ciro musollino e le sue nefandezze" (fonte: Facebook.com)
La foto di Musollino postata da qualcuno nella pagina evento “Ciro musollino e le sue nefandezze” (fonte: Facebook.com)

 
ANIMALISTI ALLA RISCOSSA
Nel tentativo di “spiegare”quali siano le responsabilità di chi lascia che i cani randagi si riproducano liberamente Musollino ha postato sul suo profilo Facebook le foto (piuttosto orribili) scattate durante l’intervento su Hope alla clinica veterinaria. È a quel punto che si è scatenata la rissa:
 
animalari - 7
 
Oppure:
animalari - 10
 
 
Poi, qualcuno ha creato un evento (“Ciro musollino e le sue nefandezze“)  per spargere meglio l’odio nei confronti dell’uomo. La descrizione dell’evento:

c’e’ in giro uno pseudo volontario che si chiama CIRO MUSOLLINO.. se qualcuno ha avuto a che fare con lui in maniera negativa racconti qua la propria esperienza. produciamo cosi’ un bel faldone di notizie per poi denunciarlo a chi ne e’ competente… questa foto lo rappresenta nella sua ultima BRAVATA .sua e del vet che gli ha dato ascolto ed ha fatto cio che nn doveva…

Dove si possono trovare perle come questa:
animalari - 14
IL COMUNICATO DELL’ASSOCIAZIONE
Sulla vicenda si è sentita in dovere di esprimersi anche la sezione della Lega del Cane, con una nota riportata dallo stesso Musollino sul suo profilo Facebook. Nella nota l’associazione scarica completamente Musollino definito “volontario indipendente” (e si sospetta anche ad insaputa dell’associazione):

La LNDC di Vallo delle Lucania fa chiarezza su “caso” di Hope.
In merito a quanto sta girando sul web a proposito di Hope, una cagnolona randagia che si aggirava spaventata vicino a una strada a grande scorrimento nei pressi di Vallo della Lucania (SA) e presa in stallo da un volontario indipendente che l’ha fatta sterilizzare mentre si trovava in stato di avanzata gravidanza; la LNDC di Vallo della Lucania, che in questa triste vicenda è stata presa di mira da alcune persone con chiari intenti denigratori, intende chiarire alcuni punti.
“Chiarimenti necessari – afferma Venera Gitto, presidente della sezione locale – poiché mi sono stati attribuiti dichiarazioni mai rilasciate e reati mai commessi”.
La LNDC di Vallo, che non dimentichiamolo vive una situazione di randagismo endemico, ha in effetti tolto Hope dalla strada, dove quasi certamente sarebbe rimasta vittima di un investimento e non possedendo un rifugio ha lanciato un appello per trovare almeno uno stallo provvisorio. L’unico a farsi avanti è stato un volontario autonomo e non legato in alcun modo alla Lega del Cane che si è offerto di ospitare la povera cagnona. Non avendo altre opportunità di dare una “casa”, seppur temporanea, a quella povera creatura in totale buona fede gli è stata affidata. Purtroppo il volontario in questione senza dare nessuna comunicazione in proposito e agendo come si suol dire di testa propria ha portato l’animale a sterilizzare. Purtroppo a far le spese di questa decisione sono stati i feti che Hope portava in grembo. Ma di tutto questo sviluppo la sezione della LNDC è stata tenuta all’oscuro. Anzi, lo ha scoperto, quando è stata avvertita che le foto di Hope e della sua sterilizzazione erano in rete. Non ha dunque alcuna responsabilità di quanto accaduto e che non è dipeso in alcun modo da una sua scelta. Se un errore c’è stato e la presidente di Vallo non ha difficoltà ad ammetterlo è stato quello di dare fiducia all’unica persona che si era fatta avanti per stallare Hope.
Per quanto riguarda invece gli insulti e le frasi diffamatorie rivolte alla presidente della LNDC di Vallo della Lucania, saranno smentite nelle sedi più opportune. Resta però in sospeso una domanda: dov’erano i “grandi animalisti” che ora attaccano con fervore i volontari della Lega del Cane di Vallo quanto si trattava di aiutare Hope?
Lega Nazionale per la Difesa del Cane Sezione di Vallo della Lucania (SA)
30 novembre 2014

MEANWHILE MUSOLLINO
Nel frattempo Musollino è impegnato a raccogliere materiale per una denunzia (cit) nei confronti di coloro che lo hanno minacciato pubblicamente su Facebook
animalari - 12
E continua la sua battaglia per sensibilizzare sulla necessità delle sterilizzazioni per evitare che un numero maggiore di cuccioli si trovino senza casa perché non abbastanza “patapuffolosi”.
animalari - 13