Attualità

La voragine di Centocelle

Una grossa voragine, profonda quasi 20 metri e larga 3, si è aperta ieri nel vialetto che collega due palazzine popolari in via di Centocelle alla periferia di Roma. I Vigili del fuoco hanno fatto evacuare 14 famiglie residenti nei due stabili. Secondo una prima ricostruzione l’apertura della voragine sarebbe stata causata dalla rottura di una tubatura.


La voragine di Centocelle è diventata ovviamente subito oggetto di campagna elettorale, anche a Pasquetta. «La voragine di Centocelle fotografa una situazione kafkiana: mentre i partiti si interrogano su centrodestra e centrosinistra la città sprofonda. E come sempre, nessun responsabile. Anzi, tutti a cercare di resuscitare i due grandi responsabili del disastro di Roma. È tempo di andare oltre i vecchi schemi», scrive su Facebook Alfio Marchini. “”Centocelle è la metafora dell’abbandono di Roma, una città che sprofonda per colpa della cattiva politica”, suggerisce poeticamente in un tweet Guido Bertolaso. Nel mezzo, i romani.