Attualità

La querela di quel cattivone di Renzi al povero gentista

maurizio martigli renzi querela - 3

Matteo Renzi non è più Presidente del Consiglio ma continua a voler tappare la bocca ai cittadini onesti. Uno di questi è il fiorentino Maurizio Martigli che è stato querelato da Renzi per diffamazione. Lo scorso luglio il nostro eroe si era rivolto in maniera offensiva a Renzi definendolo un “pezzo di merda”. In questi giorni sta piangendo su Facebook perché il Segretario del PD ha deciso di querelarlo. Quel video è stato solo uno dei numerosi attacchi personali di Martucci a Renzi.

Chi è Maurizio Martigli, il Cittadino Onesto

Per chi non lo conoscesse Martigli è l’autore del canale YouTube ATTACCO AL POTERE (tutto maiuscolo). Nei suoi video Martigli parla di tutto: dalla  “piaga dell’abusivismo” alla geoingegneria clandestina. Dal decreto “salva banche” alla piaga dei vaccini e dei microchip del NWO. Argomenti tutti molto scomodi ai Poteri Forti™ e soprattutto “grandi verità”. Nel 2015 Claudio Messora (noto anche come ByoBlu) raccolse la testimonianza “shock”, Martigli raccontava di essere stato pagato 50 euro per votare Renzi alle primarie.

maurizio martigli renzi querela - 2
Il video in cui Martigli denunciava di essere stato pagato dal PD per votare Renzi

Martigli ama definirsi Cittadino Onesto e in quanto tale non è disposto a stare in silenzio quando vede un’ingiustizia. Perché lui ha un’arma e non ha paura di usarla. Anzi ne ha due: una webcam e una connessione ad Internet.

Quando Martigli chiedeva a Renzi di querelarlo

Nel video incriminato Martigli, dopo aver scoperto la “truffa” degli 80 euro, accusa Renzi di aver distrutto la dignità degli italiani. Martigli è informatissimo, infatti ci spiega che “gira voce su Facebook” che dietro il bonus degli 80 euro ci sia una inganno: se perdi il lavoro non hai diritto al bonus. Questo ovviamente è perché sotto una determinata soglia di reddito non si pagano le tasse e quindi il bonus non è dovuto. Ma Martigli non ci sta ad informarsi o argomentare: vuole solo sfogarsi e insultare. Senza accorgersi di non essere al bar ma su YouTube.
maurizio martigli renzi querela - 1
Ora finalmente, dopo molti video contro Renzi e il PD Martigli ottiene il tanto sospirato riconoscimento: la querela. L’ex Presidente del Consiglio certifica nero su bianco di essersi accorto dell’esistenza del paladino del popolo dei cittadini onesti. E Martigli che fa? Ammette di avere un tantino esagerato a definire l’allora Presidente del Consiglio “figlio di puttana”. Ma se ha usato parole forti è per colpa di Renzi che porta all’esasperazione i cittadini. E denunciare lui significa tappare la bocca a milioni di cittadini. Insomma è una censura. E dire che Renzi ha fatto solo quello che Martigli gli aveva chiesto quando diceva “querelami stronzo”. La gente non sono mai contenti!!1!