Cultura e scienze

La piramide alimentare della dieta mediterranea: cosa dobbiamo mangiare

dieta mediterranea

Un’infografica del Corriere della Sera pubblicata ieri sul quotidiano illustra la piramide alimentare giornaliera, ovvero cosa dovremmo e non dovremmo mangiare quotidianamente per rimanere in forma. Nell’articolo di Daniela Natali si parla della dieta mediterranea:

Le conferme che sia un modello dietetico estremamente vantaggioso, dichiarato patrimonio culturale immateriale dell’Umanità dall’Unesco nel 2010, sono innumerevoli.Una delle ultime è arrivata, a dicembre 2014,dal British Medical Journal. Ricercatori di Harvard, dopo aver seguito per anni quasi 5 mila infermiere americane, registrandone abitudini alimentarie di vita, hanno scoperto perché questa dieta è un elisir di lunga vita (in media, dice l’OMS, regala quattro anni di vita in più rispetto a una dieta di “tipo americano”). Un’alimentazione povera di grassi di origine animale, sostituiti dall’olio di oliva, ricca di cereali, frutta, verdure e legumi, con pesce e poca carne, manterrebbe più lunghi i telomeri, segmenti dei cromosomiche giocano un ruolo fondamentale nei processi di invecchiamento e sono “accorciati” da stili alimentari e di vita malsani. «Al modello dietetico mediterraneo, come è noto, è associato un ridotto rischio tumorale, — ricorda Marcello Ticca, vicepresidente della Società italiana di scienza dell’alimentazione — ma è meno noto che contrasta l’osteoporosi, riduce l’incidenza di Alzheimer e Parkinson, e grazie alla ricchezza in antiossidanti contrasta la sindrome metabolica,che comporta il rischio di malattie cardiovascolari ed epatiche e di diabete».

La piramide alimentare
La piramide alimentare (Corriere della Sera, 31 marzo 2015)