Cultura e scienze

I «Ricconi per Renzi» e l'annuncio sul Corriere

poteri forti matteo renzi

Ieri la pubblicazione dell’annuncio a pagamento sul Corriere della Sera da parte del gruppo di sostenitori di Matteo Renzi (a sua insaputa, a quanto pare). Il giorno dopo i «Ricconi per Renzi» guadagnano anche un articolo sul Corriere della Sera:

C’è chi li ha ribattezzati «vip fan» scoprendo tra loro manager di livello,notai, consulenti finanziari, immobiliaristi. Ci sono gli ex ad di Benetton e Autogrill. E gente con il doppio cognome, indizio di nobiltà. Abbastanza per scomodare l’immancabile binomio «poteri forti e salotti buoni». Marco Ghetti, milanese, consulente aziendale con esperienze negli Usa e all’Olivetti, è il promotore della pagina: «Qui non ci sono lobby o amici degli amici, per non parlare poi, come ho sentito qualcuno dire, di un partito in embrione. C’è solo un gruppo di persone che, senza alcun fine personale, se non quello di far sentire la propria voce, ha voluto manifestare pubblicamente il proprio sostegno all’azione del premier». Crociata davvero disinteressata? Perentorio: «Non mi risulta che nessuno della lista sia amico di Renzi…».

Noi sosteniamo Matteo Renzi
L’annuncio pubblicato sul Corriere della Sera ieri

L’accusa di poterifortismo è davvero campata in aria. Più interessante è andare a vedere la pagina Facebook di questi “Ricconi per Renzi”, e i commenti che un po’ dividono il pubblico.

Cose che capitano.