Cultura e scienze

Chi sono i precari della scuola

Il governo Renzi dà il via a una riforma complessiva del sistema scolastico. L’iter legislativo scatterà venerdì, 27 febbraio: pronti un decreto e un disegno di legge. Il percorso dovrebbe concludersi entro l’estate. Il premier spera che «da qui a settembre il Parlamento sia in grado di licenziare tutti i testi». Spiega oggi il Corriere della Sera:

Il decreto che «cambia tutto» arriverà in Consiglio dei ministri il 27 febbraio: calcolati 120 mila precari assunti (meno però dei 150 mila annunciati). Poi ci sarà un disegno di legge delega. «Un piano organico — spiega la ministra dell’Istruzione Stefania Giannini — di cui si parla da 15 anni: la precarietà ha fatto comodo a qualcuno».Nel 2014, ricorda, «abbiamo speso 876 milioni di euro per coprire le supplenze annuali». Con la riforma arriverà quasi il 10 per cento in più di insegnanti stabili. Dovranno portare in classe più arte, più musica, più sport, più lingua straniera. E dal 2016, si assumerà solo con i concorsi pubblici. Ma «il lavoro per la Buona Scuola è appena cominciato», promette il sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone che dice «basta alla supplentite e alla didattica precaria» e sì «avalutazione dei prof e scatti di merito». Poiché «alcuni insegnanti non sono degni del lorocompito» (Renzi), verranno valutate «didattica e formazione e valorizzata la professione de ldocente: chi lavora con passione deve avere un congruo riconoscimento» (Faraone). I fondi: un miliardo per il 2015. Tre dal 2016. E dal 2016 annuncia Renzi, «il 5 per mille potrà andare alla scuola». Che significa anche edilizia scolastica.

Chi sono i precari della scuola: le infografiche

precari scuola 1
Chi sono i precari della scuola: come si suddividono (Corriere della Sera, 23 febbraio 2015)

precari scuola 23
Chi sono i precari della scuola: il personale con oltre 36 mesi di contratto (Corriere della Sera, 23 febbraio 2015)

Ieri la protesta dei precari della scuola contro Renzi.