Cultura e scienze

I cinghiali in Italia

cinghiali

In rete spopola da qualche giorno il video di un cinghiale che prende un bagno all’Isola d’Elba per festeggiare la fine della stagione della caccia, come scrive scherzosamente chi ha hostato il filmato. Jenner Meletti su Repubblica di oggi ci racconta però dell’invasione dei cinghiali negli ultimi anni. Dal 2010 in poi quasi mezzo milione di ungulati (cinghiali e caprioli, quattro volte più numerosi rispetto alla media nazionale) hanno provocato danni all’agricoltura per 12,26 milioni di euro. Solo nel 2015 hanno causato 916 incidenti stradali, alcuni dei quali mortali. L’infografica spiega che nel 2000 si stimava che la popolazione di cinghiali arrivasse a 300-500mila capi; nel 2015 è più che raddoppiata e, come è normale che sia, molti dei cinghiali cercano cibo nelle colture agrarie provocando danni a erba medica, grano, orzo e mais.

cinghiali italia
La presenza di cinghiali in Italia (Repubblica, 5 febbraio 2015)

Spiega Meletti:

Oltre ai 90 giorni previsti dalla legge 157 del 1992, per tre anni si potrà sparare a cinghiali e compagnia — con la cosiddetta caccia di selezione — anche tutti gli altri giorni. Si dovrebbero abbattere oltre 150mila animali ogni 12 mesi. Proteste immediate da parte delle associazioni animaliste. «Ha vinto la lobby delle doppiette». «Da noi la caccia fa più morti che la criminalità organizzata». «La Toscana diventerà un Far West». «L’unico sistema valido — dice Massimo Vitturi della Lav — è il controllo della fertilità. Questa legge provocherà l’inutile morte di centinaia di migliaia di animali e l’arricchimento dei cacciatori». «Per trent’anni — dice Fulvio Mamone Capria della Lipu — c’è stato un ripopolamento selvaggio, con cinghiali arrivati dall’Ungheria. E adesso si premiano i cacciatori che hanno provocato il danno. Si sparerà sempre, anche nei periodi di nidificazione della primavera e dell’estate, con gravissimi danni anche per le specie protette».

Il video del cinghiale all’Isola d’Elba

Spiaggia la Biodola.Isola d’Elba.Oggi, domenica 31 gennaio (ultimo giorno di caccia al cinghiale) questo esemplare si fa il bagno in mare in barba a tutti cacciatori!!!
Pubblicato da Maurizio Morbidelli su Domenica 31 gennaio 2016