Fatti

La giornalista molestata in diretta dai tifosi dopo Empoli-Fiorentina | VIDEO

Mani addosso alla giornalista di Toscana Tv e frasi moleste. La reazione del conduttore in studio fa rabbrividire: “non te la prendere”

Greta Beccaglia molestie Empoli-Fiorentina

Molestie in diretta ieri per la giornalista di Toscana Tv Greta Beccaglia che si trovava fuori dallo stadio di Empoli dopo la partita con la Fiorentina per un collegamento con lo studio.

La giornalista molestata in diretta dai tifosi dopo Empoli-Fiorentina | VIDEO

Uno dei tanti collegamenti post partita, per la sfortunata giornalista Greta Beccaglia che lavora alla trasmissione “A tutto gol” di Toscana Tv, si è trasformato in più di due minuti di umiliazione in diretta da parte di alcuni tifosi. È successo ieri pomeriggio dopo la partita Empoli-Fiorentina. La giornalista, che si trovava fuori dalla curva sud dello stadio di Empoli per aspettare l’uscita dei tifosi della Fiorentina, è stata molestata in diretta televisiva. Un uomo le ha dato uno schiaffo sul fondoschiena, altri le hanno urlato frasi sessiste. Nel corso del collegamento Beccaglia prova a mantenere la calma “Scusami, non puoi fare questo, mi dispiace”, dice all’uomo che le dà lo schiaffo.

“Hanno iniziato a urlarmi cose non carine mentre io ero in diretta, al lavoro, e uno mi ha tirato uno schiaffo sul culo. Questa cosa è inaccettabile per una ragazza come me che si fa un mazzo così per arrivare al suo obiettivo, al suo sogno”, ha raccontato poi nelle storie caricate sul suo profilo Instagram subito dopo l’accaduto.

“Devono essere denunciati e bisogna parlarne soprattutto in questo momento perché nessuno può permettersi di alzare le mani senza il consenso”, ha continuato la giornalista che nella storia successiva ha pubblicato il momento in cui viene toccata con scritto sotto “osservate se riconoscete ‘l’uomo’ potete scrivermi in privato. Grazie”.

Tanti i messaggi di solidarietà, come tante le polemiche che si sono sollevate nei confronti del conduttore in studio che, in un primo momento, ha reagito con un “non te la prendere”. Per poi aggiungere: “Si cresce anche attraverso questa esperienza. Chiudiamola qui così, se vuoi, puoi reagire a questi atteggiamenti che meritano ogni tanto qualche sano schiaffone che, se fosse stato da piccolo, li avrebbe fatti crescere meglio”.

“Il conduttore ha invitato la collega a non prendersela. Verso di lei non è stata sentita nessuna parola di solidarietà da parte del conduttore”, ha detto il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Toscana, Giampaolo Marchini.