Attualità

Il giornalista sportivo statunitense Grant Wahl è morto in Qatar

neXt quotidiano|

grant wahl

Il giornalista sportivo statunitense Grant Wahl è morto venerdì sera mentre per lavoro stava assistendo alla partita tra Olanda e Argentina ai Mondiali di calcio in Qatar. Wahl aveva 48 anni e si è sentito male verso la fine della partita, è morto dopo essere stato portato in ospedale a causa del malore. Alcune notizie pubblicate sui principali giornali internazionali parlano di un attacco cardiaco ma non si conoscono con precisione le cause del malore e della morte. Tim Scanlan, il suo agente, ha confermato la morte di Wahl in alcune interviste ai media e ha detto che da alcuni giorni Wahl non riusciva a dormire bene. Lo stesso Wahl aveva dichiarato di essere stato poco bene nei giorni scorsi: «Tre settimane di poco sonno, stress elevato e molto lavoro possono farti questo».

Wahl lavorava per CBS Sports e aveva lavorato a lungo per Sport Illustrated.

Celine Gounder, moglie di Wahl, ha scritto su Twitter di essere «sotto schock».

La dichiarazione di Eric Wahl, fratello di Grant

Grant Wahl era diventato noto sui social quando in occasione della prima partita dei Mondiali aveva indossato una maglietta con i colori dell’arcobaleno per sostenere i diritti delle persone LGBTQ che non sono tutelati in Qatar. Inizialmente gli avevano impedito di entrare allo stadio con quella maglietta ma alla fine gli era stato concesso di tenerla. Alcuni dei principali giornali che riportano la notizia della morte di Grant Wahl parlano anche di un video che il fratello di Grant, Eric, avrebbe pubblicato sul suo account Instagram, in cui dice che suo fratello aveva ricevuto minacce di morte, che era in buona salute e che pensa sia stato ucciso.