Attualità

Sbarcano a Salerno i 248 migranti della Geo Barents, a Bari i 261 della Humanity 1

In 400 sbarcano in Calabria e a Messina. A bordo della Humanity 1 ci sono persone con segni di tortura

neXt quotidiano|

Geo barents

Questa mattina è approdata al porto di Bari la nave Humanity 1 della ong Sos Humanity, con a bordo 261 persone provenienti da 22 nazioni, in prevalenza Camerun, Costa d’Avorio, Egitto e Siria. Secondo la ong a bordo «ci sono persone con evidenti segni di tortura». Secondo quando dichiarato da una fonte della ong alcune persone avrebbero subito abusi sessuali, altre «hanno ustioni dovute alla miscela di benzina e acqua salata e altri hanno disturbi da stress post-traumatico». Molte persone hanno già ricevuto le prime cure a bordo della nave. I minori a bordo della Humanity 1 sono in tutto 93, 67 dei quali non accompagnati. Tra questi 23 hanno meno di 14 anni e tre sono neonati. Al porti di Bari Questura, Guardia di finanza, Carabinieri e Polizia locale, insieme ai soccorritori del 118 stanno predisponendo le attività previste per lo sbraco. I primi a sbarcare saranno i migranti che necessitano di cure, poi i minori non accompagnati e i nuclei famigliari con bambini: tutti saranno sottoposti a tampone e poi agli altri accertamenti sanitari. Ci saranno poi le operazioni di foto segnalamento per l’identificazione e infine lasceranno il porto per essere collocati in diversi centri di accoglienza d’Italia. In Puglia resteranno i minori non accompagnati.

Geo Barents sbarca a Salerno, 400 persone migranti a Reggio Calabria e Messina

Al porto di Salerno, in Campania, ha attraccato la nave Geo Barents di Medici Senza Frontiere, con a bordo 248 persone per la maggior parte provenienti dall’Africa sub sahariana. A bordo ci sono 84 minori, di cui 78 non accompagnati. ANSA ha comunicato che le operazioni di sbarco sono iniziate intorno alle 10 e stanno procedendo regolarmente anche grazie all’attività di quattro psicologi specializzati, dieci medici e sanitari dell’Asl di Salerno e di 20 interpreti e mediatori. Circa 200 migranti sono appena arrivati al porto di Reggio Calabria e stanno per sbarcare dal peschereccio intercettato ieri sera dalla Guardia Costiera. Sul peschereccio c’erano circa 400 persone migranti: la metà di loro sbarcherà appunto in Calabria mentre l’altra metà a Messina.