Cultura e scienze

I flussi dell'immigrazione in Europa

Il Corriere della Sera riepiloga oggi in questa infografica i flussi dell’immigrazione in Europa: l’Europa di mezzo,un territorio di poco più di cento milioni di abitanti, ha visto emigrare verso le regioni ricche della Ue oltre 20 milioni dei suoi figli.Il Fmi stima che fino al 2012 quasi la metà di questi migranti si sia recata in Germania e circa un decimo in Italia, ma da allora la prima è diventata più ambita e la seconda sempre meno. In particolare la Germania ha accolto il 41% dei migranti che si sono spostati, l’Italia l’11%, gli USA il 9% e la Spagna l’8%.

flussi immigrazione europa
I flussi dell’immigrazione in Europa (Corriere della Sera, 22 ottobre 2017)

Spiega Federico Fubini, l’autore dell’articolo:

In gran parte sono partiti da Est giovani e spesso laureati, secondo le stime del Fmi. Nel quarto di secolo iniziato nel 1990 solo dai Paesi in transizione di maggior successo — Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Polonia e Slovenia — sono emigrati verso le economie avanzate 7 milioni di lavoratori. Dal fianco sud-orientale dell’Unione — Bulgaria, Romania, Croazia —se ne è andato oltre il 15% della popolazione.
Nazioni come la stessa Bulgaria o le orgogliose Repubbliche baltiche, quelle che per prime sfidarono Mosca, oggi si dibattono in una crisi non più solo demografica. È fiscale, perché diventa impossibile finanziare le pensioni quando si perde un terzo della forza-lavoro.