Cultura e scienze

Ebola virus: storia di un'immagine che avete visto dappertutto

ebola virus

Robin Prudent su Rue89 scrive una piccola storia dell’immagine del virus Ebola che vedete qui sotto. La sua fortuna, spiega l’articolo, è dovuta ad internet visto che è stata una delle prime ad essere hostate su Wikipedia per descrivere il virus. Dopo è arrivata anche sui siti dei CDC, che si occupano dell’epidemia in America. Dietro l’immagine c’è il lavoro della microbiologa americana Cynthia Goldsmith, che ritrae il virus durante il primo focolaio conosciuto, quello del 1976, fotografato negli anni Novanta. Un’immagine datata, quindi, cosa che però secondo la Goldsmith non rappresenta un problema: «Ci sono stati mutamenti minimi nel corso degli anni, ma il virus causa sempre la stessa malattia». I colori, scrive Rue89, sono totalmente artificiali: l’immagine originale era in bianco e nero. Ci sono dei protocolli specifici dietro la realizzazione di questo tipo di immagini: tutti i virus che vengono studiati con i microscopi elettronici sono stati prima neutralizzati e irradiati da raggi gamma, e quindi non sono più contagiosi.

ebola virus
L’immagine “storica” del virus Ebola

30 infografiche su Ebola