Cultura e scienze

Dati AGCOM: Salvini è sempre più il padrone della tv

neXt quotidiano|

salvini tv

Matteo Salvini è il leader politico più presente nella tv italiana. La occupa anche da quando non è più vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno con una regolarità impressionante che supera con grande distacco gli altri leader politici. Il Fatto Quotidiano oggi in un articolo di Giandomenico Crapis mette a confronto i maggiori leader italiani per scoprire che il Capitano supera di Maio, quasi doppia Conte e fa cinque volte di più di Zingaretti:

Così accade che per il mese di novembre, secondo i dati diffusi dall’Agcom, rimanendo alle sette principali reti generaliste (le tre della Rai, le tre Mediaset più La7), egli incameri oltre 10 ore di parlato, staccando di gran lunga gli altri soggetti politici e istituzionali. Il pur molto presente Di Maio, infatti, ottiene “solo”6 ore e 6 minuti, il capo del governo Conte 5 ore e46 minuti(soprattutto nei telegiornali), la sorprendente Meloni 4 ore e 3 minuti, il redivivo Renzi 3 ore e 33. E una volta tanto la maglia nera del tempo di parola tocca a Berlusconi (1 ora e 28 minuti, di cui la quasi totalità realizzata sulle sue reti), mentre Nicola Zingaretti, tra tiggì e programmi in onda in voce, forse anche per colpa sua, totalizza poco più di 2 ore.

salvini tv 2
Gli orari di Salvini in tv (Il Fatto, 30 dicembre 2019)

Ora pure nel mese di ottobre il leader della Lega si era preso la parte del leone con 15 ore e 17’di parlato nei tiggì e nei talk: il 50% in più del premier e il triplo di Di Maio, e così era successo ad agosto, a luglio e via retrocedendo. Da luglio a novembre lo score del parlato di Salvini è di 111 ore e 21 minuti (realizzato solo sulle sette principali reti); il premier, che è l’unico a non stargli a una distanza siderale, si ferma a poco più di 96 ore, Di Maio è a 43, Zingaretti a 31.

Se questo non è un problema, grande, di pluralismo, allora vorremmo sapere di cosa si tratta. In tutto questo resta da rimarcare come siano Rete4 e La7 i canali che più di altri porgono i loro microfoni all’ex comunista-padano: su queste due reti ottiene oltre il 70% del tempo di parola totalizzato nel mese di novembre.

Leggi anche: Gianluigi Paragone si sente il cavallo selvaggio del M5S