Fatti

Bruce Willis costretto al ritiro dalle scene per colpa dell’afasia

L’attore ha fatto epoca per i suoi film d’azione in pieno stile americano. Ora è costretto a fermarsi, come annunciato dalla sua famiglia

Bruce Willis

Ha compiuto 67 anni lo scorso 19 marzo. Un’età giovane per ritirarsi dalle scene e dire addio ai ruoli da protagonista che ne hanno caratterizzato una carriera ricca di successi e riconoscimenti. Bruce Willis, però, è stato costretto a dire basta per colpa di un disturbo che ha impatto sulla sua sfera cognitiva: l’afasia. Ad annunciarlo, con un comunicato diffuso via social, è stata la famiglia dell’attore americano che ha raccontato i motivi che hanno portato a questa dolorosa decisione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Demi Moore (@demimoore)

Bruce Willis costretto a dire addio alle scene per colpa dell’afasia

A condividere questo messaggio è stata anche Demi Moore, ex moglie di Bruce Willis rimasta molto legata al 67enne e alla sua famiglia. Un post accompagnato dalla :

“Agli straordinari sostenitori di Bruce, come famiglia, volevamo condividere che il nostro amato Bruce ha avuto problemi di salute e recentemente gli è stata diagnosticata l’afasia, che sta influenzando le sue capacità cognitive. Di conseguenza, Bruce si sta allontanando da una carriera che ha significato così tanto per lui. Questo è un momento davvero impegnativo per la nostra famiglia e apprezziamo molto il vostro continuo amore, compassione e supporto. Stiamo attraversando questo con una forte unità familiare e volevamo coinvolgere i suoi fan perché sappiamo quanto lui significhi per voi, così come voi per lui. Come dice sempre Bruce: “Live it up”. E insieme abbiamo intenzione di fare proprio questo”.

“Live it up”. Goditi il momento. Una frase diventata un motto nella carriera dell’attore americano e che oggi riecheggia ancora di più vista la sua situazione di salute. Questa lettera ai fan è stata firmata da Demi Moore, dall’attuale moglie di Bruce Willis Emma Heming e dai suoi cinque figli: Rumer (33 anni), Scout (30), Tallulah (28), Mabel (9) ed Evelyn (7). Un annuncio arrivato alcune settimane dopo qui rumors – rilanciati sui social da alcune persone che conoscono l’attore – che parlavano di problemi cognitivi che stavano rendendo difficili le registrazioni dell’ultimo film in cui avrebbe dovuto recitare il 67enne.

(foto IPP/zumapress)