Attualità

Beatrice Bergamasco: il pogrom on line contro il giudice del caso Birolo

tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 6

È già successo e non dovrebbe stupire che succeda ancora. Da una parte l’italiano che difende la sua proprietà armi in pugno, dall’altra il ladro – disarmato – che viene ucciso. In questi ultimi anni abbiamo avuto diversi casi di “eroi” nazionali: Graziano Stacchio, il benzinaio di Ponte di Nanto che ha ferito a morte un rapinatore che gli stava sparando. Francesco Sicignano, il pensionato “eroe” che ha sparato ad un ladro che si stava introducendo in casa sua e che ha deciso di candidarsi con Forza Italia. L’italiano diventa sempre un eroe, anche quando ha torto e viene condannato.
matteo salvini franco birolo giudice bergamasco - 1
 

La condanna per eccesso colposo di difesa che non piace a Matteo Salvini

Era successo per il caso di Ermes Mattielli condannato a 5 anni e quattro mesi per aver sparato a due ladri ai quali avrebbe anche dovuto risarcire con 135mila euro. Dopo la sua morte Mattielli è entrato di diritto nel pantheon di quelli “uccisi dallo Stato“. Uno Stato tiranno che perseguita gli onesti e innocenti cittadini italiani, vittime indifese della violenza degli stranieri. E non erano mancate all’epoca minacce nei confronti del giudice Cristina Bertotti che aveva emesso la sentenza di condanna nei confronti dell’uomo. Era stata diffusa anche una foto della Bertotti, quasi fosse la foto segnaletica di una pericolosa criminale. Perché nel mondo del gentismo gli italiani non sono mai criminali (lo sono invece se sono politici della ka$ta). Succede di nuovo, sempre a Nord Est, per una nuova sentenza di condanna nei confronti di uomo che ha sparato e ucciso un ladro. Il colpevole è Franco Birolo, 47 anni di Correzzola in provincia di Padova che nel 2012 ferì a morte il ventiduenne moldavo Igor Ursu che stava rapinando la sua tabaccheria. Birolo è stato condannato nei giorni scorsi a due anni e otto mesi di carcere e a pagare un risarcimento di 325mila euro alla famiglia di Ursu. Il giudice Beatrice Bergamasco ha ravvisato che Birolo fosse colpevole di eccesso colposo di legittima difesa. Non è mia abitudine commentare le sentenze, ma invece trovo molto istruttivo analizzare le reazioni di tutti coloro che speravano in tutt’altro esito della vicenda. Il primo è stato naturalmente il campione senza se e senza ma dei pistoleri italiani, ovvero Matteo Salvini che appena avuta la notizia della sentenza si è affrettato a dire che secondo lui la giustizia non è giusta e che lui STA COL TABACCAIO. Chissà se anche questa volta Salvini ha pronta la maglietta celebrativa.

L'effetto Salvini (via Facebook.com)
L’effetto Salvini (via Facebook.com)

Quello che è successo è che nei commenti a quel post di Salvini è partito il riflesso pavloviano contro “i giudici eletti dal PD” che non hanno a cuore la sorte degli italiani ma che sono sempre disposti a piegarsi al volere dello straniero, meglio se musulmano. Naturalmente in molti chiedono che alla giudice venga svaligiata la casa. E c’è chi – dal momento che il giudice è una donna – invoca in modo velato lo stupro, anche se lì c’è il rischio che il giudice possa gradire, maledetti giudici comunisti.
tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 1
Meglio andare sul sicuro allora, un bel colpo di pistola, proprio come è successo al tabaccaio. OH WAIT al tabaccaio non hanno sparato..
tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 2
Qualcuno però si è perso qualche dettaglio per strada, oppure in Italia hanno già approvato i matrimoni gay? Maledetto gender
tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 8
Ma a quanto pare è in buona compagnia
tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 9
 
Anche qui c’è qualche problema sui pronomi maschili e femminili ma per andare sul sicuro sperano che ad essere stuprato sia il figlio
tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 10
Per fortuna che ci sono i leoni da tastiera che stanno già organizzando il raid
tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 11
Ed ecco quello che pensa che tutti i giudici vivano sotto scorta
tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 12
Quando in realtà nemmeno ora che ha ricevuto minacce di morte il giudice Beatrice Bergamasco ha ottenuto la scorta ma solo una forma rafforzata di sorveglianza in modo tale da consentire alla Polizia di monitorare i suoi spostamenti. Il timore che possa succedere qualcosa a quanto pare è reale ma nemmeno la Digos vuole esagerare con le misure di protezione. Non va meglio nei commenti al post del mitico FOND. MAURI della pagina fascio-gentista Me ne frego II.
tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 6
Da quelle parti i camerati non vanno tanto per il sottile.
tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 4
L’importante è spararle grosse
tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 5
Armiamoci e partite?

Ma l’imprevisto è dietro l’angolo, perché ci sono quelli che hanno capito fischi per fiaschi e sono pronti a imbracciare le armi a difesa del popolo bergamasco.
tabaccaio franco birolo giudice bergamasco - 7
Cos’è il genio?

Una svista che ricorda molto questa