Politica

La Lega sente il profumo di vittoria in Emilia Romagna

salvini borgonzoni parma

La Lega vede la vittoria in Emilia Romagna anche se i sondaggi non sono così benevoli nei confronti di Lucia Borgonzoni. Per questo la kermesse di oggi al Paladozza, nonostante la polemica sui figuranti lombardi e la contromanifestazione delle sardine contro Salvini, vede Salvini & Co. molto eccitati. Racconta il Messaggero:

Al di la’ del futuro del Conte bis, la sfida tra Bonaccini e Borgonzoni si giocherà anche sulle liste a supporto tra i due candidati, visto che pure la candidata della Lega conterà almeno su tre liste civiche. «El pueblo unido, jamás será vencido», cantava ieri un divertito Giorgetti citando la canzone di Sergio Ortega, «il popolo unito non sarà mai vinto!».

Il partito di via Bellerio sente vicina la vittoria. Questa sera a Bologna c’è il rischio di disordini (si prevede una città blindata con tanto di zona rossa, alle 18 in piazza San Francesco si raduneranno tutti i collettivi) anche se Salvini ha sentito la prefettura che – ha spiegato l’ex ministro dell’Interno – «ha garantito uno svolgimento sereno e tranquillo della kermesse nonostante centri sociali vari».

sondaggi emilia romagna
I sondaggi di Tecné sull’Emilia Romagna

«Sarà una serata pacifica, tranquilla, propositiva colorata e sugli spalti ci saranno anche alleati e amici della coalizione», ha aggiunto. Per poi annunciare: «Probabilmente, già in questa settimana, presenteremo un primo caso, un consigliere comunale di una città capoluogo, del gruppo 5Stelle, che aderirà al gruppo della Lega». Ed ancora: «Ce ne sono tanti nei consigli regionali e non solo con le valige in mano. Fossi in Grillo, Conte e Di Maio, mi porrei il problema di questa crisi». A sostegno della Borgonzoni dovrebbero arrivare tutti i governatori del centrodestra,da Fedriga a Fontana, da Solinas a Tesei. In forse la presenza di Zaia, impegnato nella gestione dell’emergenza maltempo in Veneto.

Leggi anche: Anna Cisint: la sindaca della Lega che diffonde fake news su Laura Boldrini