Politica

Chi c’è dietro le Sardine contro Salvini

Andrea Garreffa, Giulia Trappoloni, Roberto Morotti e Mattia Santori hanno organizzato il flash mob che accoglierà i leghisti nel giorno della presentazione della candidatura di Borgonzoni per l’Emilia Romagna

sardine salvini bologna

Giovedì 14 novembre Salvini torna a Bologna per la manifestazione di lancio della candidatura di Lucia Borgonzoni come governatrice dell’Emilia Romagna. I sondaggi sulla regione dicono che la partita con Stefano Bonaccini, presidente uscente e candidato del centrosinistra, è aperta.

Chi c’è dietro le Sardine contro Salvini

Per questo il Capitano ha deciso di fare le cose in grande e chiamare i rinforzi: sui social network è stata pubblicata una lettera della segreteria che chiama a raccolta i leghisti lombardi per riempire il Paladozza, che ha una capienza di 5570 posti. Ma intanto a Bologna c’è chi sta organizzando una contromanifestazione: si tratta delle Sardine contro Salvini:

Il Paladozza ha una capienza massima di 5.570 persone. Non puoi andare oltre, per problemi di sicurezza e soprattutto di spazio. Ecco allora che vogliamo lanciare un flash-mob: abbiamo misurato che sul crescentone di Piazza Maggiore ci stanno fino a 6.000 persone. Belle strette, si intende, ma di questi tempi è meglio stringersi che perdersi. Non credi?

Quante volte avresti voluto metterci la faccia e poi ci hai ripensato? Quante volte ti è salito il mal di pancia leggendo i commenti sotto i post della Lega? Quante volte ti sei detto “non può essere vero”? Bene, è venuto il momento di cambiare l’inerzia della retorica populista, di dimostrare che i numeri contano più della prepotenza, che la testa viene prima della pancia e che le persone vengono prima degli account social. E soprattutto è venuto il momento di dimostrare che A BOLOGNA SIAMO PIU’ DI LORO.

sardine salvini bologna

Chi c’è dietro le Sardine contro Salvini? Andrea Garreffa, Giulia Trappoloni, Roberto Morotti e Mattia Santori hanno organizzato il flash mob che accoglierà i leghisti e Repubblica Bologna racconta chi sono:

Mattia fa l’educatore e l’istruttore sportivo di ultimate frisbee, ha una laurea in Scienze politiche, la magistrale in Economia. Ogni anno con l’associazione “La ricotta”, che presiede, organizza il torneo di basket “Gallo da tre” per finanziare il rifacimento di campetti di periferia in memoria dell’amico Davide Galletti, morto di leucemia.

Roberto è ingegnere, nel tempo libero tiene laboratori creativi sul riciclo della plastica. Giulia, di San Sepolcro, è fisioterapista, compie 30 anni il prossimo febbraio, è la più giovane. Andrea, arrivato a Bologna da bambino, laurea magistrale in scienze della comunicazione pubblica e sociale, studi a Valencia, California e Washington, una tesi in comunicazione ambientale, è guida turistica, accompagnatore in ciclopercorsi in tutta Europa.

Appuntamento giovedì alle 20.30, in piazza Maggiore, in concomitanza con l’ingresso al PalaDozza del leader della Lega per la convention che lancia la campagna in Emilia Romagna per il voto del 26 gennaio.

Leggi anche: La favola di Salvini che va in Senato dal martedì al giovedì e tutte le volte che non è andato a lavorare