FAQ

La figlia di Salvini e quell'uomo cattivo che ce l'ha con papà

@neXt quotidiano|

«Guardi, non perdo tempo a far polemiche, mia figlia ieri sera mi ha chiesto “Papà ma perché quel signore in televisione ce l’ha con te, ti attacca e ti insulta?” e io le ho detto “Lascia stare, è Pasqua, si perdona»: Matteo Salvini ieri è riuscito nell’impresa di infilare la figlia Mirta nella polemica con Giuseppe Conte sulle bufale sul MES dette da lui e Giorgia Meloni riguardo le presunte (e mai accadute) attivazioni del Meccanismo Europeo di Stabilità di cui i due attraverso le loro pagine facebook lo hanno accusato.

salvini figlia mirta conte

Non è la prima volta che Salvini usa i figli per fare propaganda elettorale e già in un’altra occasione la bambina, secondo i suoi racconti, gli aveva chiesto perché quel cattivone di Conte ce l’aveva con lui. Segno che la ragazzina è sveglia e intelligente, ma soprattutto che ha un’attenzione nei confronti dei fatti politici che spesso nel papà latita, visto che a lui non riesce di dire la verità sul MES, su chi l’ha attivato (nel 2012) e su chi lo ha voluto. il 25 maggio, il giorno prima delle europee, Salvini ha pubblicato una foto del saggio di danza della sua principessa. Il giorno successivo una foto di Salvini con la figlia Mirta (questa volta fotografata di fronte) e la loro amica mucca.

salvini figli propaganda - 5

Da quel momento i figli di Salvini hanno cominciato ad entrare sempre di più nel mondo social del ministro. Un mondo fatto di insulti a ladri, immigrati, gogna nei confronti di ragazzine (magari coetanee del figlio più grande del Capitano). A queste ultime Salvini non ha riservato nemmeno la cortesia di una foto di spalle o censurata, anzi proprio come fa un suo parlamentare, le sbatte sulla sua pagina Facebook senza troppi complimenti.

salvini figli propaganda - 4

I flglioli invece vengono coinvolti anche in post in cui si parla di lavoro, come questo in cui si segnalavano anche azioni contro mafiosi, etc

salvini figli propaganda -3

Leggi anche: Monti spiega che il MES fu deciso da Berlusconi premier con Giorgia Meloni ministra