Tecnologia

La storia di Alicia Erazo che denuncia Mattarella per i diritti umani violati in Italia

Oggi è martedì e siccome il martedì c’è sempre l’emergenza democratica ecco che comincia a circolare un post proprio di Alicia Erazo scritto il 21 giugno scorso in cui si denunziaquerela nientepopodimenoché Sergio Mattarella, presidente della Repubblica italiana, insieme ai “componenti del governo attuale” e a quelli “del precedente governo” per “alti crimini verso i diritti umani del popolo italiano”

alicia erazo denuncia mattarella 1

Vi ricordate di Alicia Erazo? Nel maggio scorso si parlava di un allarme lanciato “dall’ONU” per i diritti umani presuntamente violati in Italia a causa delle misure per l’emergenza Coronavirus SARS-COV-2 e COVID-19. Bastò una breve indagine per certificare che l’ONU non aveva lanciato alcun allarme e che la “denuncia dell’ONU” con richiesta di intervento di Trump (ma perché proprio lui?) non è una denuncia dell’ONU ma semmai all’ONU e vale all’incirca come un esposto-denunzia-querela del generale Pappalardo.

La storia di Alicia Erazo che denuncia Mattarella per i diritti umani violati in Italia

Oggi però è martedì e siccome il martedì c’è sempre l’emergenza democratica (e non ho nulla da mettermi) ecco che comincia a circolare un post proprio di Alicia Erazo scritto il 21 giugno scorso in cui si denunziaquerela nientepopodimenoché Sergio Mattarella, presidente della Repubblica italiana, insieme ai “componenti del governo attuale” e a quelli “del precedente governo” (abbondiamo, ‘ché non si sa mai) per “alti crimini verso i diritti umani del popolo italiano”.

alicia erazo denuncia mattarella

Ora, molti di voi si staranno domandando a cosa serva una seconda denuncia quando un nutrito gruppo di espertoni di geopolitica e di diritto internazionale si era presentato nei commenti al nostro precedente articolo per spiegarci che era tutto in regola, ormai è fatta, il dado è tratto, mo’ so’ affari sua. Evidentemente, si potrebbe pensare che invece sia tutto finito nel cestino della carta straccia (attenzione, spoiler: ci finirà anche questa denuncia). In ogni caso, mentre l’altra volta si denunziaquerelava il lockdown, stavolta indovinata a chi tocca? Ma ai vaccini, che domande!

Il Governo attuale e anche quello precedente hanno percorso e stanno percorrendo pratiche di governo assolutamente autoritarie e illegali, di genocidio del popolo italiano, che ricordano i peggiori incubi del Romanzo di Orwell 1984.
E questo nella più assoluta violazione dei più elementari diritti umani come di seguito sommariamente elencati:

1) Violazioni macroscopiche delle libertà personali e di movimento.
2) Imposizioni vaccinali in complicità con Bill Gates e l’OMS, come da allegato ATTO DI ACCUSA formale dell’amministrazione Trump, contro Bill Gates e l’OMS per GENOCIDIO E FALSA PANDEMIA.
3) Imposizione di Trattamenti Sanitari Obbligatori a dissidenti dell’attuale sistema di soppressione dei diritti umani, civili, economici e di espressione del pensiero.
4) Sequestro di bambini alle famiglie in condizioni economiche disagiate o a genitori separati o single, per essere affidati a scopo di lucro ad istituti di dubbia moralità, e in cui i bambini subiscono ogni genere di abuso.
5) Affidamento di bambini a istituti in cui ai genitori , o al genitore, viene negato il diritto di comunicare liberamente con il proprio figlio.
6) Affido a scopo di lucro, di questi bambini merce, a coppie o individui pervertiti per scopi inconfessabili. e sparizione di bambini, dati in affidamento in questo modo, e su cui nessuno indaga.
7) Omissione dolosa di indagini sulla scomparsa di bambini
8) Imposizione di emissioni elettromagnetiche 5G , senza il consenso dei cittadini e senza aver minimamente tenuto conto della risaputa estrema nocività di queste emissioni elettromagnetiche ad alta frequenza.
9) Per espianto di organi a cuore battente senza alcun preventivo consenso.
10) Per pratiche finanziarie e fiscali di escussione, che sono assolutamente in violazione dei più elementari diritti costituzionali e umani, di diritto alla sopravvivenza e alla liberta dal timore della miseria , ecc. ecc.

Ovviamente il fatto che secondo Alicia Erazo siano successe tutte queste cose in Italia fa sorgere spontanea una domanda: le prove? Tranquilli, non ce n’è neanche una. O meglio: tutti questi “punti” ricalcano in alcuni momenti fatti noti all’autorità giudiziaria sulle quali lo Stato italiano sta indagando attraverso la magistratura (come in quello di Dario Mussi, che non a caso qualche tempo dopo abbiamo ritrovato sul palco dei Gilet Arancioni o come in quello di Bibbiano, dove proprio oggi la procura di Reggio Emilia ha chiesto il rinvio a giudizio per 24 persone).

Alicia Erazo, i vaccini e i crimini contro l’umanità perpetrati in Italia

Si noti inoltre che Erazo, la quale evidentemente è anche una fine giurista, allega anche alla denunziaquerela anche l’«atto formale dell’amministrazione Trump contro Bill Gates» che in realtà non è un atto formale, non è dell’amministrazione Trump e vale forse meno della carta su cui è stampato, per i motivi che abbiamo spiegato qui (ovvero, per i più pigri, perché l’hanno scritto dei fantomatici Cittadini Sovrani che si considerano soggetti solo alle loro particolari interpretazioni della Common Law e quindi non assoggettati al governo, non riconoscono la valuta statuntense e sostengono di essere privi di vincoli legali. Questo vuol dire che non si ritengono soggetti alla tassazione (e te pareva!) ritenendo il governo degli Stati Uniti illegittimo. L’FBI classifica alcuni di loro come cittadini domestici e nel 2010 il Southern Poverty Law Center (SPLC) ha stimato che circa 100mila americani facevano parte del movimento. Ma siccome questa è una denunziaquerela seria, ecco che il prestampato da inviare a Michelle Bachelet presso l’Ufficio dell’Alto Commissariato per i Diritti Umani di Ginevra (ma non dimenticate di firmarlo prima!) vuole che vengano processati “per alti crimini contro l’umanità”:

Tutti i responsabili dell’imposizione dei vaccini tossici che hanno causato e che causano il decesso dei bambini, il loro autismo e tutte le terribili conseguenze deficitarie e immunitarie.
Quindi tutti i componenti del precedente governo, quelli del governo attuale, in particolare la ministra Lorenzin , nota per la famigerata legge di imposizione vaccinale.

Tutti coloro che si sono macchiati di espianto di organi a cuore battente, su persone che se pur in coma, erano vive e coscienti del fatto che gli stavano espiantando gli organi. (immaginate per un attimo di trovarvi nei loro panni … un incidente può capitare a tutti …..)

Tutti coloro che si sono resi responsabili di imposizioni di Trattamenti Sanitari Obbligatori a delle persone che manifestavano giustamente le loro idee, o la loro collera verso i responsabili delle mostruose ingiustizie che stiamo subendo, fermandoli con contenzioni violente, imponendo iniezioni di pesanti sedativi, incatenandole in un letto di contenzione, e sedandole massicciamente per giorni e giorni, come è recentemente successo con DARIO MUSSO di Ravanusa (PA), o settimane di seguito, causando loro danni fisici, mentali, morali, esistenziali, civili e spirituali;

Tutti coloro che si sono resi responsabili del sequestro di bambini dai loro genitori o dal loro genitore, per essere affidato a istituti in cui vengono lesi tutti i diritti umani del bambino e dei genitori.

Tutti coloro che hanno abusato e maltrattato dei bambini sequestrati alle loro famiglie per essergli affidati,

Tutti coloro che sono responsabili della scomparsa di bambini sequestrati al genitore e poi scomparsi.

Tutti coloro che hanno omesso di vigilare e indagare su questi crimini ripugnati verso i bambini e i loro genitori.

In tutto ciò nessuno ci spiega cosa c’entri il povero Mattarella, se per caso è lui che ha espiantato organi “a cuore battente” e soprattutto dove siano finite le 392580580476 denunziequerele precedenti con cui questi simpatici perditempo hanno intasato i fax (i fax, raga, nel 2020!) dell’ONU. Non sarà che anche stavolta è tutta una bufala?

Leggi anche: Alicia Erazo e la bufala dell’ONU che lancia l’allarme per la violazione dei diritti umani in Italia