Fact checking

La manifestazione antifascista di sabato a Macerata non è stata (ancora) annullata

manifestazione macerata 10 febbraio

La manifestazione di sabato 10 febbraio a Macerata non è stata ancora annullata. L’evento, con concentramento alle ore 14,30 alla stazione di Macerata, verrà probabilmente però vietata dal prefetto di Macerata insieme a quella di Forza Nuova prevista per il 9 febbraio.

La manifestazione antifascista di sabato a Macerata non è stata (ancora) annullata

Ieri infatti Anpi, Arci, Cgil e Libera hanno diffuso un comunicato in cui hanno preso atto dell’appello del sindaco di Macerata Romano Carancini – uno dei pochi a parlare di rappresaglia nazi-fascista per la vicenda di Luca Traini – e hanno deciso “non senza preoccupazione e inquietudine, di sospendere la manifestazione nazionale del 10 febbraio”. Le organizzazioni hanno chiamato a raccolta “fin d’ora a raccolta tutti i sinceri antifascisti e democratici per una grande manifestazione nazionale unitaria, da realizzare prossimamente. La data e il luogo saranno decisi e comunicati dalle organizzazioni promotrici dell’appello”.

manifestazione macerata 10 febbraio

I movimenti contro il razzismo che avevano organizzato la manifestazione però hanno confermato la loro intenzione di scendere lo stesso in piazza: “Nessuno può sospendere una manifestazione che in pochissimi giorni ha ricevuto appelli, adesioni ed inviti alla partecipazione da tante realtà sociali e singoli cittadini, a livello locale, come a livello nazionale. Per questa ragione confermiamo la manifestazione nazionale contro il fascismo e il razzismo di sabato 10 febbraio”.

Cosa dice il prefetto di Macerata

La decisione di Anpi, Arci, Cgil e Libera è stata criticata da Stefano Cappellini su Repubblica di oggi: «I Salvini deprecano che ci siano islamici che giustificano le stragi dell’Isis in nome delle stragi di bimbi in Siria o delle bombe americane, però poi concedono di fatto a Traini la medesima attenuante. E in questa pericolosa confusione Macerata chiude la piazza a chi vorrebbe riportare il dibattito pubblico, compreso quello sulla gestione della immigrazione, nel suo recinto naturale. Che sarebbe quello dell’antifascismo, dell’antirazzismo e, in una parola, della Costituzione».

manifestazione macerata 10 febbraio 1

Ma il prefetto di Macerata Roberta Preziotti ha annunciato che tutte le manifestazioni verranno vietate: “Nel prendere atto favorevolmente della decisione di Anpi di rinviare la manifestazione annunciata per sabato prossimo – dice il prefetto – si accoglie l’invito del sindaco di Macerata a non effettuare manifestazioni nei prossimi giorni per consentire il ripristino delle condizioni di serenità per la comunità maceratese”. Per questo, aggiunge Preziotti, “si auspica analogo senso di responsabilità da parte degli altri promotori di manifestazioni annunciate aventi ad oggetto i tragici fatti dei giorni scorsi, l’orrenda morte di Pamela e l’indiscriminata sparatoria contro persone inermi”. “Qualora non intervenga l’auspicato senso di responsabilità – conclude – si provvederà a vietare lo svolgimento delle stesse ai sensi di legge”.

EDIT:  “Non rispetteremo l’annullamento della manifestazione prevista a Macerata il 10 febbraio, perché non è solo sbagliato ma politicamente e socialmente gravissimo. Il 10 saremo a Macerata e manifesteremo. Perché non è vero, come qualcuno afferma, che con l’annullamento si mette sullo stesso piano fascismo e antifascismo. E’ peggio. Si umilia la portata democratica e storica dell’antifascismo e si sottovalutano, per volontà o per miopia politica, le azioni dei fascisti e dei razzisti”. Lo dichiara Manuela Palermi del Pci, aderente alla lista “Potere al Popolo”. “La scelta di Potere al Popolo di mantenere la manifestazione trova la massima adesione del Partito Comunista Italiano che sarà presente con i suoi militanti ed i suoi dirigenti a difesa della democrazia italiana e della Costituzione repubblicana”, conclude.

EDIT2: Una rappresentanza del movimento demA, di cui è presidente il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, sarà a Macerata sabato 10 febbraio alla manifestazione antirazzista e antifascista. Lo annuncia il movimento in un tweet in cui si legge: “Saremo con le migliaia di persone che non si fanno intimidire e che non barattano la difesa dei valori della Costituzione repubblicana con preoccupazioni che ci sembrano esclusivamente legate al consenso elettorale”.