Politica

E la Lega minaccia di far cadere il governo

edoardo rixi

Ve lo ricordate quando Umberto Bossi entrava nell’ultimo consiglio dei ministri o nella riunione di maggioranza con Silvio Berlusconi e ai giornalisti che gli chiedevano lumi rispondeva che il governo stava per cadere, era agli sgoccioli, tra poco arrivava il Babau? E vi ricordate che dopo qualche ora usciva sempre un comunicato che celebrava l’unione d’intenti del governo, i cui membri dicevano di volersi talmente bene che avrebbero passato il Natale insieme eccetera? Ecco, sembra di avere un fastidioso déjà-vu quando si legge l’intervista a Repubblica in cui il leghista Edoardo Rixi minaccia la caduta del governo:

Viceministro, Toninelli ha revocato le deleghe a Siri. Che dire del suo ministro?
«Senza consultare nessuno, ma vi sembra normale? Esce un lancio dell’Ansa e in sette minuti annunciano che gli tolgono le deleghe. Come non aspettassero altro. Sono senza parole». Non hanno avvertito Siri? «No, Toninelli non lo ha chiamato. Neanche un sms».

E Salvini, l’hanno avvertito?
«Niente. Pare che neanche il presidente del Consiglio sia stato consultato. Eppure, era convocato un consiglio dei ministri a Reggio Calabria. Quale migliore occasione per confrontarsi, parlarsi, valutare? Potevano affrontare lì la vicenda, politicamente. Poi Siri, autonomamente, avrebbe deciso il da farsi».

lega nord edoardo rixi
Edoardo Rixi con Matteo Salvini

Ma che ci fate al governo insieme, se litigate su tutto?
«Eh… Ma non possiamo mica votare prima delle Europee, in piena campagna elettorale».

Potreste a giugno. Possibile?
«Sono loro che stanno facendo di tutto per portarci a votare a giugno».

E Salvini, è stufo?
«Siamo tutti stufi».

Rixi, infatti, è talmente stufo che nell’ultima domanda tira fuori un colpo basso contro Di Maio:

«Resta il fatto che succedono cose assurde. Ma lo sa di Piaggio Aerospace?».

Cosa intende?
«Oltre mille dipendenti fermi senza lavoro perché i ministeri guidati dai 5S non sbloccano le commesse. Ma possibile che fanno sempre così?».

Certo che è possibile. Di Piaggio Aerospace c’è chi ha raccontato la storia già un paio di settimane fa. La stessa cosa accade per la Asti-Cuneo. Il problema è che il sottosegretario alle Infrastrutture se ne accorge solo oggi che il suo compagno di partito è finito nei guai. Anzi, non è un problema: è un dramma.

Leggi anche: La solidarietà a Candy Candy Forza Napoli (che si è cancellata da Facebook)