Politica

Athos De Luca è il candidato del PD a Ostia

athos de luca

Mentre il MoVimento 5 Stelle è in campagna elettorale da mesi a Ostia e mostra i lavori appena fatti come Achille Lauro mostrava la scarpa sinistra prima di ogni voto, il Partito Democratico ha incassato una serie di no alle candidature eccellenti immaginate per il X Municipio e ha infine deciso di puntare su Athos De Luca per le urne del prossimo 5 novembre dopo lo scioglimento per infiltrazioni della criminalità organizzata decretato dal ministero dell’Interno ad agosto del 2015. Ad Ostia si vota nello stesso giorno delle Regionali in Sicilia, e guarda caso anche lì i sondaggi non sembrano premiare il candidato del PD.
mafia ostia pd m5s luna nuova
De Luca rientrava in un lotto di ex consiglieri comunali della passata consiliatura a cui dopo i rifiuti dei big, da Francesco Rutelli a Livia Turco, da Emma Bonino a Rosy Bindi era stata richiesta la disponibilità a candidarsi alla tornata elettorale sul litorale, il primo test della Capitale alle urne dopo la vittoria di Virginia Raggi a giugno del 2016. Insomma, erano piovuti soltanto dei “no”. Andrea Casu e il responsabile nazionale delle città metropolitane, Luciano Nobili, hanno deciso di affidare a De Luca una sfida complicata, quella di spazzare via la vergogna dell’arresto dell’ex minisindaco Andrea Tassone nell’ambito dell’inchiesta Mafia Capitale (l’ex presidente è stato condannato a 5 anni in primo grado). Ma il candidato arriva dopo che tutti hanno rifiutato di metterci la faccia: alle ultime comunali il MoVimento in quel territorio ha preso a Ostia più del 70 per cento. Insomma, doveva essere il voto che avrebbe testimoniato la resurrezione del PD a Roma, rischia di essere l’ultimo chiodo sulla sua bara.

Leggi sull’argomento: Perché il M5S è condannato a vincere ad Ostia