25 aprile: la pagina per la “passeggiata solidale” di chi si ribella alla quarantena

di neXtQuotidiano

Pubblicato il 2020-04-23

Una pagina creata su Facebook pubblicizza un evento per il 25 aprile, ma senza assembramenti, appuntamenti e luoghi di ritrovo

Nei giorni scorsi abbiamo parlato del canale Telegram 25 aprile ore 17 che stava organizzando una rivolta contro il lockdown per l’emergenza Coronavirus e della discesa in strada organizzata “con la bandiera italiana”.

25 aprile: la pagina per la “passeggiata solidale” di chi si ribella alla quarantena per l’emergenza Coronavirus

Ora le cose stanno a quanto pare cambiando. Nel canale un admin ha pubblicato un messaggio nel quale ringrazia l’ex generale Pappalardo – quello del “Grave inganno” sul Coronavirus in Italia – e ha pubblicato un “invito alla non violenza ed al rispetto di tutte le norme di civiltà”.

25 aprile ore 17

Un altro admin, ovvero la Real Manu di cui abbiamo pubblicato un audio, ha scritto sul canale che presto la chat verrà eliminata e ha invitato tutti a seguirli su facebook, dove è stata creata un’altra pagina:

Noi cittadini ideatori dell’iniziativa passeggiata solidale, vi ringraziamo per averci supportato in questa avventura su Telegram, vi invitiamo a seguirci nella nostra pagina ufficiale di Facebook @25aprileunitiperlapasseggiatasolidale in quanto questa chat nazionale con 24.000 utenti verrà eliminata! Il nostro evento e cammino proseguirà per ora sul canale social Facebook…. Grazie a tutti, per chi non avesse Facebook potrà condividere la nostra locandina con i propri contatti whatsapp e instagram… Vi auguro una buonanotte a tutti e grazie per la vostra collaborazione e supporto

La pagina si chiama 25 aprile uniti per la passeggiata solidale e i toni sono molto cambiati:

Buon pomeriggio a tutti, vi diamo il Benvenuto sulla nostra pagina ufficiale….Vi chiediamo di avere un pochino di pazienza in quanto stiamo lavorando per renderla il più funzionale possibile, intanto aiutateci a segnalare eventuali commenti non consoni al nostro progetto.

25 aprile passeggiata solidale 1

Vi informiamo che non ci saranno luoghi di ritrovo perché è un evento benefico e solidale nel rispetto del decreto vigente e delle normative.
Saremo operativi al più presto, nel frattempo partecipate al nostro evento ufficiale qui sulla pagina e invitate i vostri contatti! Grazie a tutti per la comprensione!

Repubblica nei giorni scorsi ha scritto che il Viminale guarda con attenzione a ciò che si sta muovendo. Il timore, lo ha detto la ministra Luciana Lamorgese, è il rischio di una deriva legata anche all’azione di gruppi estremisti. Un pericolo segnalato anche dal viceministro dell’Interno, Matteo Mauri: «I nostalgici delle marce su Roma e dei salti nel cerchio di fuoco provano a approfittare della situazione di difficoltà del Paese per riproporre le loro idee deliranti. A partire dall’abolizione del 25 Aprile come Festa della Liberazione o chiamando tutti in strada con pentole e fischietti contro lo Stato. Purtroppo per loro lo Stato c’è, e non starà a guardare».

Leggi anche: Il piano segreto sul Coronavirus e il tecnico di Regione Lombardia (Fontana sapeva?)

Potrebbe interessarti anche