Politica

Il sondaggio che dà la Toscana in bilico

Un sondaggio riservato del Partito Democratico che dà la Toscana in bilico e un testa a testa tra Eugenio Giani e Susanna Ceccardi per la presidenza della Regione: 

Fabio Martini sulla Stampa racconta oggi di un sondaggio riservato del Partito Democratico che dà la Toscana in bilico e un testa a testa tra Eugenio Giani e Susanna Ceccardi per la presidenza della Regione:

Il più recente sondaggio riservato, commissionato dal Pd, ha alzato il livello d’allarme: le intenzioni di voto per i partiti di centrodestra hanno raggiunto quota 43 per cento, sorpassando quelle di centrosinistra (42,5%), mentre il candidato del Pd Giani e la sua sfidante, la leghista Susanna Ceccardi, sono sostanzialmente appaiati: il primo oscilla tra 40 e 44% e la seconda tra 38 e 42. Considerando il margine statistico di errore del 3 per cento, un equilibrio quasi perfetto. Un sondaggio che segnala una inversione di tendenza: un mese fa per Noto Sondaggi il vantaggio di Giani era di 6 punti, che nei giorni scorsi Emg Acqua aveva già ridotto a 2 punti. Ora siamo all’incollatura.

sondaggio elezioni toscana
Il sondaggio sulle elezioni in Toscana (Repubblica Firenze, primo agosto 2020)

Ma per la sinistra italiana la Toscana è roccaforte simbolica e al tempo stesso concretissima: è la penultima regione da sempre “rossa” che sia ancora a guida progressista. E le conseguenze di un’eventuale vittoria leghista sono sintetizzate così da un vecchio saggio come Vannino Chiti, già presidente della Regione Toscana: «La sconfitta del centrosinistra avrebbe un peso enorme non solo per la Toscana ma per l’Italia». Detto ancora più chiaro: lo smottamento nella rossa Toscana potrebbe produrre lesioni anche a Roma.

Un altro sondaggio pubblicato ieri da Repubblica Firenze dava Giani in vantaggio di 4 punti su Ceccardi.

Leggi anche: Il sondaggio sulle elezioni in Toscana