Opinioni

I sondaggi di Cartabianca e la Lega che domina tra gli operai, le casalinghe e i giovani

I sondaggi di Cartabianca mostrati dalla Berlinguer durante la trasmissione su Raitre danno la Lega al 30,9% e il Partito Democratico al 19,5% mentre il MoVimento 5 Stelle è al 19,2%. Fratelli d’Italia è vicinissima al 10% mentre Forza Italia arriva al 7,7% e Italia Viva arranca al 3,7%.

sondaggi cartabianca

Nella rilevazione di due settimane fa la Lega era ancora al 30% mentre il PD e il M5S erano entrambi sopra al 20%, mentre non si era ancora realizzato il travaso di voti verso Fratelli d’Italia, che in Umbria è l’unico partito ad aver guadagnato voti. Anche Italia Viva è più o meno stabile rispetto al 9 ottobre scorso, mentre Forza Italia nel lasso di tempo ha guadagnato mezzo punto percentuale.

sondaggi cartabianca

Lo speciale elezioni in Umbria realizzato dall’istituto di sondaggi Swg in cui si analizzano i flussi di voto per segmenti sociali dice che la Lega è il partito che ha raccolto più consensi tra le donne, le casalinghe, i giovani e gli operai. Il 40% delle donne ha scelto il partito di Salvini, al secondo posto il Pd con il 22% delle preferenze e terza Giorgia Meloni che tra le donne guadagna il 9% dei consensi. Penultimo il Movimento Cinque Stelle con l’8%, due punti avanti rispetto a Fi che si ferma al 6%. Percentuali altissime per la Lega anche tra le casalinghe, quasi la metà, il 47% ha votato per Salvini; il 25% Pd e l’8% Cinque Stelle. Primato dei leghisti con il 36% anche tra i giovani rispetto al 21% del Pd e al 14% raggiunto dal Movimento Cinque Stelle. Una percentuale, quella del partito di Luigi di Maio, legata soprattutto ai voti della cosiddetta “generazione Z” cioè i post Millenials. Discorso diverso tra gli anziani dove il Pd, che ha ottenuto in totale il 22% di voti, ha il 29% di consensi tra gli over 64. Una percentuale però al di sotto di quella della Lega che anche tra gli anziani risulta il partito più votato con il 34% dei consensi.

Il partito di Salvini risulta il più scelto anche tra le persone in difficoltà con il 41% dei consensi seguito da Giorgia Meloni con il 17%, numeri che indicano come la maggioranza degli elettori guardi comunque al centrodestra rispetto al Pd (16%) e M5s (9%). Le percentuali della Lega doppiano quelle del Pd tra gli operai. Il 53% delle tute blu ha votato Salvini rispetto al 20% raggiunto dai Dem. M5s si ferma al 5%.Il partito di Giorgia Meloni, quello che è cresciuto di più in queste elezioni, subisce un’impennata nelle preferenze tra i professionisti e le partite Iva. Fdi infatti arriva al 16% mentre la Lega che in totale ha raggiunto il 37% tra queste categorie scende al 31% delle preferenze. La coalizione di centrodestra è vincente in 86 comuni umbri su 92.

Leggi anche: Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia partito della coerenza, serietà e concretezza (e tutti quei consiglieri indagati)