Il ragazzo che contesta Salvini a Genova con la scusa del selfie: «I porti chiusi condannano a morte»

di neXtQuotidiano

Pubblicato il 2020-06-22

Oggi che Salvini è in Liguria tocca a Valentino delle 6000 Sardine del Tigullio trollare il Capitano ripetendo quello che del resto aveva detto lui stesso in Parlamento, ovvero che “I porti aperti hanno salvato vite, i porti chiusi condannano a morte migliaia di persone”

Vi ricordate? Qualche tempo fa, prima del lockdown, si era sviluppata una gara a trollare Matteo Salvini chiedendogli un selfie e poi infilandolo in situazioni imbarazzante, come il ragazzo che gli ha chiesto se quelli del Sud non erano più terroni di merda, o le due ragazze che si sono baciate davanti a lui in Sicilia, o quella volta che il Capitano si è ritenuto in dovere di chiamare la Digos per far identificare un ragazzo che gli stava facendo lo stesso scherzo. Oggi che Salvini è in Liguria – e sbaglia l’indirizzo del nuovo ponte di Genova – tocca a Valentino delle 6000 Sardine del Tigullio trollare il Capitano ripetendo quello che del resto aveva detto lui stesso in Parlamento, ovvero che “I porti aperti hanno salvato vite, i porti chiusi condannano a morte migliaia di persone”.

salvini sardine trollato

Del resto era stato lo stesso Salvini a dire in Senato che “I porti chiusi condannano a morte migliaia di persone” in un lapsus evidentemente freudiano che era stato accolto da un applauso entusiastico da parte dei colleghi della Lega. Qui il Capitano invece scappa non appena intuisce le intenzioni del ragazzo, il quale prima tenta l’inseguimento e poi desiste. Ma è divertente lo stesso.

Leggi anche: Come Matteo Salvini sbaglia l’indirizzo del nuovo ponte di Genova

Potrebbe interessarti anche