FAQ

Sardine, il sondaggio: 5,4% se scelgono il partito

neXt quotidiano|

mattia santori sardine

Il movimento delle Sardine, nato dalla piazza di Bologna, si espande in Italia e continua a calamitare l’attenzione dei media. Ma cosa pensano gli italiani di questo fenomeno? Dopo quello di Repubblica, ecco il sondaggio realizzato da IZI in collaborazione con Comin & Partners. Nove italiani su dieci (87,7%) dichiarano di conoscere il movimento e oltre la metà degli intervistati pensa che si spegnerà nel tempo come molti altri nati dalla società civile. Solo un italiano su tre (28%) pensa che le sardine si trasformeranno in un partito politico. Il peso elettorale delle sardine, se dovessero presentarsi alle elezioni politiche, sarebbe oggi del 5,4%, con elettorato potenziale del 7,5%.

sardine sondaggio izi
Sardine, il sondaggio IZI per il Messaggero (10 dicembre 2019)

Per La Repubblica invece il 4% della popolazione, infatti, afferma di aver partecipato alle manifestazioni delle Sardine. Ma questa componente sale fra i più giovani (fino a 24 anni) e raddoppia fra i giovani-adulti (fino a 34). È interessante osservare come vi sia un’area molto più ampia, superiore al 40%, che si dice favorevole a queste mobilitazioni. Ma, soprattutto, un quarto della popolazione intervistata sostiene che, se le Sardine “scendessero in campo”, prenderebbero in seria considerazione la possibilità di votare per loro. Un’ipotesi, per ora, poco plausibile. Ma significativa, per le indicazioni che suggerisce. Raccoglie, anche in questo caso, i livelli più rilevanti fra i più giovani.

sondaggi sardine 1
Le Sardine e il sondaggio di Demos & PI

Ma è importante l’orientamento politico. Favorevole alle Sardine soprattutto fra gli elettori di Centro-Sinistra e di Sinistra. In particolare, del PD e di LeU. Tuttavia, l’eventuale presenza elettorale delle Sardine interessa anche la base di FI. Alla ricerca di uno spazio, di fronte al declino del Capo e fondatore. Unico. Invece, gli elettori del M5s appaiono lontani. In misura superiore rispetto alla base del PD e dei partiti di Sinistra. Nonostante le Sardine interpretino una parte simile a quella del M5s delle origini. Attori del disagio democratico di fronte al declino dei partiti e della politica. Ma forse l’ostilità degli elettori del M5s si spiega proprio così. Perché le Sardine denunciano la distanza, rispetto al Movimento delle origini.

Leggi anche: Il piano verde dell’UE per azzerare le emissioni entro il 2050