Politica

Salvini chiede di non fare terrorismo sul Natale. Ma poi si inventa il “divieto di albero”

Salvini è fatto così: il Natale si può fare con le dovute cautele ma ma…si devono rivedere i genitori, magari anziani a rischio, il parente “da Palermo” deve poter tornare in famiglia, magari in zona rossa. E tanto per dare del Grinch a chi prova a far capire i rischi butta in mezzo un “divieto di albero” che non esiste

salvini terrorismo natale divieto di albero maurizio costanzo show video

Salvini è fatto così: bisogna seguire le norme di sicurezza contro il Coronavirus a Natale ma…si devono rivedere i genitori, magari anziani a rischio, il parente “da Palermo” deve poter tornare in famiglia, magari in zona rossa, e così via. “Rispettare le distanze, le regole e le mascherine è fondamentale, però non bisogna rovinare un’intera generazione educando alla paura e al terrore, altrimenti si farebbe un errore irrecuperabile”, dice al Maurizio Costanzo Show, “Mi auguro che sia il Natale dei bambini e delle famiglie. Mi rifiuto di pensare al 25 dicembre via Skype o via Zoom”, spiega perché “Nessuno pensa ai cenoni con 200 persone, però poter rivedere i famigliari e poter tornare a casa, anche da fuori regione, pur con le dovute cautele, penso che si possa fare”.


Salvini, è bene ricordarlo ancora, è fatto così: in estate non mette la mascherina, con la seconda ondata dice che è stato un errore. Ma se per il leader della Lega a Natale è giusto incontrare anziani, far spostare migliaia di persone, quali sono precisamente le dovute cautele di cui parla? Tanto per dare un messaggio chiaro e pulito che possa aiutare tutti, ieri, nel suo eterno elencare, ha messo nella lista dei messaggi terroristici degli esperti sul Natale “niente albero” (al secondo minuto circa nel video). Una frasetta buttata lì, inventata, che potrebbe passare inosservata, ma che colora chi si sta battendo per diffondere informazioni sui corretti comportamenti da tenere durante le feste con le tinte del Grinch. Ad esempio Ilaria Capua ieri a DiMartedì: “Non possiamo pensare di fare festa a Natale perché crolla tutto”.

Chi preferisce credere a Salvini e chi a Ilaria Capua? Con 853 morti in un giorno sarebbe meglio pensarci bene.

Leggi anche: Il negazionista pentito (dopo essersi ammalato): “Chi non mette la mascherina non intasi gli ospedali”