Opinioni

Perché la Lega non ha ancora tolto la foto con il marchio Ringo?

La storia della Lega che utilizza lo slogan e il logo dei biscotti Ringo è finita con la dichiarazione di Barilla Group che ha confermato di non aver mai concesso l’autorizzazione per utilizzarlo a qualsiasi forza politica:

lega ringo uniti si vince 2 barilla group

Sembrava il fischio finale. Se il Carroccio non può usare il logo a rigor di logica dovrebbe toglierlo. E infatti oggi il Fatto Quotidiano afferma che i post “Ringo” sono stati modificati:

Sui social è esplosa la protesta che ha investito in pieno Barilla, che detiene il marchio Pavesi produttore dei Ringo. Immediata la replica: “Il Gruppo non autorizza l’utilizzo dei propri marchi da parte di nessun movimento o gruppo politico”. Salvini, per una volta muto, ha cambiato il post.

Ma basta andare a controllare per scoprire che non è affatto così:

Il tweet è ancora lì mentre scrivo, così come il post su Facebook:

Come mai? La Lega sta facendo la strategia dell’opossum sperando che tutti si dimentichino della vicenda? E Barilla Group ora che ha chiarito che il logo di Ringo è stato usato senza autorizzazione ha intenzione di fare qualcosa?

Leggi anche: Armine Harutyunyan e la fine della storia del saluto romano