Politica

Matteo Salvini e Draghi presidente della Repubblica

salvini draghi presidente della repubblica

Il piano dei noeuro per uscire dall’euro senza farlo sapere all’euro prosegue con la solita strategggia raffinatiZZima. Dopo Salvini che dice che non vuole uscire dall’euro e semmai, se altri vogliono uscire, potrebbe accodarsi a loro ma non essere l’apripista della guerra alla moneta unica e all’Europa – che d’altro canto non è gradita nemmeno nel Nord Est, storica roccaforte leghista – ieri Matteo Salvini da Mario Giordano a Fuori dal Coro ha risposto “Why not?” all’idea che Mario Draghi possa diventare presidente della Repubblica e alla domanda se lo voterebbe.

Draghi è visto un po’ come l’aglio e il crocifisso insieme per i vampiri noeuro e, tanto per far capire il clima, Giorgia Meloni aveva detto no alla possibilità di vederlo al Quirinale, nel senso che lei non aveva la minima intenzione di votarlo perché “uomo del sistema finanziario che ha relazioni con certi mondi”. Salvini la scavalca a sinistra e dice sì, lasciando di sasso i noeuro. I quali però operano una originalissima sospensione dell’incredulità nei confronti del Capitano:

mario draghi

Il risveglio sarà durissimo.

Leggi anche: Perché Unicredit lascia Mediobanca