Fact checking

Jean-Léonard Touadi: il candidato contro Zingaretti che si candidava con Zingaretti

Jean-Léonard Touadi

È stato candidato al fianco di Nicola Zingaretti nel 2013. È stato nominato – sempre da Zingaretti – presidente dell’IPAB Sacra Famiglia. Jean-Léonard Touadi oggi è candidato contro Nicola Zingaretti per la corsa alla Regione Lazio per la lista Civica Popolare e petalosa di Beatrice Lorenzin. Proprio quella lista che ha stretto un patto su scala nazionale con il centrosinistra strappando un collegio sicuro per la stessa Lorenzin a Modena.

Jean-Léonard Touadi: il candidato contro Zingaretti che si candidava con Zingaretti

Insomma, nonostante la Lorenzin sia candidata alle elezioni politiche con il Partito Democratico (che le regalerà un seggio sicuro in una regione rossa, contribuendo così ad avvelenare il clima contro le scelte del segretario Renzi sulle candidature), Civica Popolare, che non ha trovato spazio nella coalizione di Zingaretti a causa di un veto di Liberi e Uguali (dal quale si è smarcato Possibile Lazio, giusto per spiegare quanto la situazione sia disperata ma non seria), toglierà voti al centrosinistra nel Lazio. A dimostrazione del fatto che Renzi non è poi così inflessibile sulla disciplina di coalizione e di partito, forse. Oppure del fatto che Zingaretti, candidato “autarchico” che non ha nemmeno risposto alla sollecitazione di Matteo Orfini sul “profilo più politico” da assumere nella sua giunta (traduzione: più posti per la gente indicata dal partito), non è il primo tra i pensieri del segretario.
travaglio vaccini lorenzin otto e mezzo - 4
Repubblica, che riepiloga la biografia di Jean-Léonard Touadi, ci ricorda che correva l’anno 2006 quando il giornalista di origini congolesi debuttava in politica: cooptato dall’allora sindaco Walter Veltroni in giunta come assessore alla Sicurezza e Politiche giovanili. Nel 2008 era in pista per un seggio alla Camera con l’IdV, che abbandonò subito per traslocare nelle file dem. Un lustro più tardi, però, non trovando spazio nelle liste bersaniane per il Parlamento, optò per la Regione: nel 2013 eccolo candidato a fianco di Zingaretti nel Lazio. Poi la nomina a presidente dell’Ipab Sacra Famiglia.